BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Commissioni richiedenti asilo: 250 assunzioni, Carnevali (Pd) “Giudizi più veloci”

Il Ministero dell'Interno ha pubblicato un bando per l'assunzione a tempo indeterminato di 250 funzionari amministrativi qualificati da destinare alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale e alla Commissione nazionale per il diritto d'asilo.

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato un bando per l’assunzione a tempo indeterminato di 250 funzionari amministrativi qualificati da destinare alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale e alla Commissione nazionale per il diritto d’asilo.

Il titolo di studio richiesto è la laurea triennale o specialistica in giurisprudenza, economia, scienze politiche, scienze internazionali, statistica o sociologia.

Elena Carnevali

“Dopo le 2 mila nuove assunzioni nel settore Giustizia – commenta la deputata PD Elena Carnevaliquesto concorso per ulteriori 250 posti destinati alle Commissioni territoriali è un risultato che il governo e il parlamento possono rivendicare con orgoglio. La commissione parlamentare di inchiesta sul sistema di accoglienza, identificazione ed espulsione, di cui io faccio parte, ha sempre chiesto che si superasse il sistema delle commissioni territoriali “a chiamata”, e che a questo importante lavoro venisse destinato personale dedicato e appositamente formato: le nuove assunzioni vanno in questa direzione. Questo potenziamento non potrà che migliorare l’efficienza e la velocità del lavoro per valutare ed eventualmente riconoscere lo status di rifugiato a chi ne ha effettivamente diritto, e garantire una maggiore uniformità dei giudizi. Ci avviciniamo in questo modo agli standard europei e accorciamo un iter burocratico spesso troppo lungo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.