BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviglio, controlli straordinari del territorio: raffica di denunce

Negli ultimi giorni la Polizia di Stato ha ripreso i controlli straordinari nella zona di Treviglio per prevenire i furti nella abitazioni e il fenomeno dello spaccio e del consumo di droga

Negli ultimi giorni la Polizia di Stato ha ripreso i controlli straordinari nella zona di Treviglio per prevenire i furti nella abitazioni e il fenomeno dello spaccio e del consumo di droga.

In particolare oltre ai servizi continuativi giornalieri delle Volanti di turno il personale del Commissariato di P.S. di Treviglio, unitamente alla Polizia Locale di Treviglio con unità cinofila e con l’ausilio di 4 pattuglie dell’R.P.C.L. (Reparto Prevenzione Crimine della Lombardia con sede a Milano) ha effettuato controlli ad alcuni esercizi pubblici, alle stazioni ferroviarie, a soggetti e veicoli in transito in città, in particolare nelle aree maggiormente colpite da furti e spaccio di stupefacenti.

All’interno di un bar sono stati identificati e denunciati all’Autorità Giudiziaria per inosservanza alla normativa sul soggiorno degli stranieri: V.V. 40enne cittadino albanese, E.F. 30enne e Z.E. 25enne cittadini marocchini.

Nel controlli effettuati anche allo stabile dell’ex Hotel La Lepre, ormai degradato e in stato di abbandono, dove viene segnalato dello spaccio e del consumo di stupefacenti sia nelle adiacenze che all’interno, è stato identificato B.M. 22enne cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale, accompagnato presso l’Ufficio Immigrazione per l’espulsione.

Durante altri controlli nella zona di via Manzoni veniva fermato Z.C. 27enne cittadino albanese trovato in possesso si alcuni grammi di sostanza stupefacente che veniva segnalato amministrativamente alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti, così come Z.A. 33enne cittadino italiano pure lui in possesso di alcuni grammi di sostanza stupefacente per uso personale.

Infine in via Filagno veniva fermato S.S. 35 cittadino egiziano irregolare sul territorio nazionale che veniva pure segnalato all’A.G. per violazione alla normativa sugli stranieri e messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Bergamo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.