BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamaschi e leadership Pd: Martina vicesegretario, Misiani in direzione nazionale

Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole, è stato nominato vicesegretario. Antonio Misiani, sostenitore di Andrea Orlando alle primarie, tra i membri della direzione nazionale

Due bergamaschi nelle prime file del Partito democratico. Maurizio Martina, ministro delle Politiche agricole, è stato nominato vicesegretario (sarà il vice di Matteo Renzi). E l’assemblea ha eletto Antonio Misiani, sostenitore di Andrea Orlando alle primarie, tra i membri della direzione nazionale del partito.

Con l’assemblea, tenutasi domenica 7 maggio all’Hotel Marriott di Roma, inizia dunque la seconda stagione del renzismo.

Sulla base dei risultati ufficiali delle Primarie, si è insediata l’Assemblea nazionale composta da 1.000 persone (449 donne e 551 uomini), più 21 segretari regionali, 100 parlamentari e 70 membri di diritto, fra ex segretari ed esponenti di governo.

I numeri hanno consegnato a Renzi 700 delegati (69,8% del consenso ai gazebo), a Orlando 212 (20%) e a Emiliano 88 (10,85).

“Il Pd ha deciso a larga maggioranza di dare una seconda chance a Renzi, speriamo tutti che la utilizzi al meglio – commenta Misiani – Nella sua relazione abbiamo ascoltato tante cose condivisibili, alcune meno convincenti. Nei prossimi mesi ci aspettano passaggi molto importanti: le amministrative, le regionali siciliane, il referendum in Lombardia e Veneto, la manovra di bilancio per il 2018. Dovremo affrontarli uniti e determinati. Ringrazio Andrea Orlando per avermi proposto per la direzione nazionale del partito. Cercherò di lavorare con lealtà e impegno, portando in quella sede insieme agli altri sostenitori di Andrea Orlando il nostro punto di vista e le nostre proposte per il Pd e il centrosinistra.”

VIDEO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.