BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sport e disabilità, sul podio sale il Comune di Treviglio foto

La città di Treviglio si piazza sul gradino più alto nel bando regionale 2017 per la promozione e la valorizzazione della pratica sportiva

La città di Treviglio si piazza sul gradino più alto nel bando regionale 2017 per la promozione e la valorizzazione della pratica sportiva. Dopo il sesto piazzamento nello scorso anno, dove per l’occasione il comune ricevette la somma di 39 mila euro, ecco che questa volta la capitale della Bassa si aggiudica il podio più ambito in questo speciale bando legato allo sport, portandosi a casa un sostanzioso contributo da 41 mila euro a fronte dei 58 mila euro totali previsti per questo ambizioso progetto.

Il merito di questa vittoria va al progetto “All inclusive Sport”, presentato in sede di bando, che prevede la valorizzazione delle attività sportive verso tutti i cittadini, senza limiti di età o disabilità fisiche.

Diverse le collaborazioni strette tra l’amministrazione e le associazioni che operano sul territorio, che permetteranno appunto di mettere in atto una serie di iniziative per incentivare i cittadini nelle pratiche dello sport.

Treviglio Scherma

La Cooperativa Sociale Fili Intrecciati – FA metterà ad esempio a disposizione alcuni addetti e istruttori per chi vorrà cimentarsi con il Baskin, un particolare sport derivante dal Basket. La società dilettantistica “La Bussola” offrirà invece i propri uomini per organizzare attività di trekking e escursionismo. L’associazione “Il Girasole Onlus” fornirà volontari ed educatori per potenziare le attività legate al gioco del calcio tra gli utenti del Centro diurno integrato di Treviglio. Infine, all’associazione dilettantistica Scherma Lombarda verrà messa a disposizione una somma per l’acquisto di alcuni particolari attrezzi da destinare a programmi sportivi come ad esempio il “corso” di spada per non vedenti e ipovedenti, la sciabola per donne convalescenti a causa di operazioni legate al tumore al seno o il programma di scherma master per allargare la fascia di età degli utenti praticanti dai 25enni fino ai 69enni.

“Quando ho letto la graduatoria mi sono emozionato – afferma il Sindaco Juri Imeri -.  È motivo di orgoglio e soddisfazione vedere il nostro progetto premiato con il miglior punteggio, anche perché è una ulteriore conferma del grande lavoro che stiamo facendo – comune, associazioni, scuola, cooperativa e realtà sociali -  per promuovere sempre più lo sport a 360° in città, rappresentando un esempio positivo nel panorama regionale. Questo progetto lo abbiamo condiviso a più mani e teste, mettendoci il cuore e unendo ancora una volta alcune delle esperienze positive che la nostra città propone. Ringrazio Luigina Marone e Gianfranco Colombo dell’ufficio sport per il grande lavoro che hanno fatto, il dirigente Antonio Nocera e tutti i partner e sostenitori che hanno contribuito a dare stimoli, idee, contenuti e a garantire il sostegno economico per la parte di co-finanziamento. È stato un bellissimo lavoro di squadra, ripagato nel migliore dei modi. E non abbiamo perso tempo: siamo già pronti a partire!”

Decisamente soddisfatta anche Valentina Tugnoli, presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Treviglio: “La Commissione ha da subito dimostrato la sensibilità verso il tema della disabilità e del rapporto di quest’ultima con l’attività sportiva. Lo sport, infatti, favorisce l’inclusione sociale. E lo slogan della nostra Commissione “Pari Opportunità. Pari Dignità” credo rappresenti al meglio il significato del progetto “All Inclusive Sport”. Ho peraltro partecipato personalmente alla dimostrazione dello scherma ai non vedenti, svoltasi a marzo nella nostra città, e orgogliosamente dico che sono queste le azioni positive a cui deve tendere la Commissione Pari Opportunità e la città tutta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.