BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Reliquia di Madre Teresa di Calcutta a Premolo

Fino a sabato 6 maggio sarà esposta al pubblico una reliquia appartenente alla santa nativa di Skopje.

Importantissimo appuntamento a Premolo per tutti i fedeli, all’interno della parrocchia cittadina è stata esposta una reliquia appartenente a Madre Teresa di Calcutta – santificata da Papa Francesco il 4 settembre 2016 -; reliquia che rimarrà di proprietà della parrocchia in qualità di dono di un ordine missionario.

Occasione sicuramente imperdibile per tutti i fedeli dell’alta Val Seriana e non solo, all’interno della Chiesa di Sant’Andrea Apostolo, che ospita già la cripta intitolata a Don Antonio Seghezzi – martire premolese -, da domenica 30 aprile fino a domani – sabato 6 maggio – sarà esposta al pubblico una reliquia appartenente alla santa nativa di Skopje.

L’arrivo dell’oggetto, una ciocca di capelli della santa, è stato salutato nella giornata di domenica con una grande celebrazione, mentre, per tutta la settimana, sono state diverse le funzioni religiose e gli incontri incentrati sulla figura della missionaria scomparsa nel 1997.

Diversi i fedeli in pellegrinaggio che sono giunti fino a Premolo a far visita a questa preziosa reliquia che è stata donata alla piccola comunità montana dall’ordine delle suore “Missionarie della Carità”, congregazione creata nel lontano 1950 proprio da Madre Teresa.

Presenza illustre quella del Vicario Generale della Diocesi di Bergamo Monsignor Davide Pelucchi, il quale chiuderà la settimana celebrativa nella giornata di sabato 6 con la solenne celebrazione dell’eucarestia officiata all’interno della struttura religiosa premolese.

“La nostra comunità ha accolto le reliquie di Madre Teresa di Calcutta – scrive Don Gian Luca Colpani della locale parrocchia di Premolo – Ogni anno dedichiamo una settimana a un Santo e quest’anno abbiamo scelto questa donna che ha fatto della sua vita un segno dell’amore di Dio per tante persone. La reliquia, che poi resterà nella nostra comunità parrocchiale come dono delle suore Missionarie della Carità, è un segno che ci ricorda la persona che ci deve portare a Dio.”

Una volta terminate le celebrazioni la teca contenente il prezioso cimelio verrà rimossa e custodita gelosamente all’interno di un’area privata della parrocchia anche se, come affermato dallo stesso Don Colpani, in futuro verrà valutato l’allestimento di alcuni eventi legati alla santa in modo da permettere nuove esposizioni della reliquia.

Premolo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.