BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il vescovo Beschi a Gandino: “La vocazione è un sogno che va inseguito” fotogallery

Il Vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, a Gandino per celebrare la 54ª giornata mondiale delle vocazioni

La Basilica di Santa Maria Assunta di Gandino, nella serata di venerdì 5 maggio alle 20.30, ha ospitato l’incontro diocesano per celebrare la 54ª giornata mondiale delle vocazioni; a presiedere la veglia di preghiera il Vescovo di Bergamo monsignor Francesco Beschi.

Una chiesa gremita di gente per riunirsi tutti insieme in un momento di preghiera ed ascoltare, guidati dallo Spirito del Signore, il discorso del Vescovo.

Insieme a monsignor Beschi, presenti il parroco della chiesa don Innocente Chiodi e i curati don Giovanni Mongodi e don Marco Giganti.

Dopo un momento di riflessione, in cui sono i giovani a narrare e raccontare il tema della vocazione, è il vescovo Beschi a prendere la parola; parole semplici e toccanti: “Associo il termine vocazione al sogno: dobbiamo inseguire i nostri sogni, così come bisogna continuare a seguire il cammino di Gesù, anche nei momenti più difficili. Il sogno non muore se camminiamo cantando e la musica la si trova nei nostri cuori, dove si scoverà anche un musicista; così facendo, se per errore si uscirà dalla strada del Signore, si avrà sempre la forza per ritrovare il cammino”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.