BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Giurano 62 allievi, il ministro Padoan: “Contrasto all’evasione per ridurre le tasse” fotogallery video

Nella mattina di sabato 7 maggio a Bergamo il Giuramento solenne degli Allievi Ufficiali del 116° Corso 'Dobrej IV' e del 15° Corso Ruolo Aeronavale 'Cigno' a Bergamo, in Piazza Vittorio Veneto.

“Contiamo molto sul contrasto all’evasione fiscale per ridurre le tasse. Se tutti pagano le imposte, ognuno ne potrà pagare di meno. Anche per questo vengo volentieri a Bergamo alla cerimonia per il giuramento dei 62 allievi ufficiali della Guardia di Finanza” commenta il ministro Pier Carlo Padoan alla cerimonia che si è svolta nella mattina di sabato 7 maggio a Bergamo per il Giuramento solenne degli Allievi Ufficiali del 116° Corso ‘Dobrej IV’ e del 15° Corso Ruolo Aeronavale ‘Cigno’ a Bergamo, in Piazza Vittorio Veneto.

Tante le autorità militari, politiche, civili e religiose intervenute, tra cui il Capo di Stato Maggiore della Difesa generale Claudio Graziano, il Comandante generale della Guardia di Finanza generale Giorgio Toschi, il comandante in Seconda e ispettore per gli istituti d’istruzione generale Filippo Ritondale, il sindaco di Bergamo Giorgio Gori (che ha consegnato al generale Virgilio Pomponi comandante dell’Accademia la medaglia d’Oro della città per l’istituto).

“Il significato profondo di questa cerimonia solenne ufficializza la scelta di vita che questi giovani hanno intrapreso” aggiunge il sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia Gustavo Cioppa. “Il Giuramento solenne – prosegue Cioppa – rappresenta il più significativo momento del processo di formazione accademica dell’Allievo Ufficiale. La pronuncia della formula di fedelta’ alla Repubblica costituisce la consacrazione e la piena adesione ai principi, ai valori e agli ideali che devono ispirare l’operato dell’Ufficiale. Questo momento suggella l’ingresso degli Allievi nel Corpo della Guardia di Finanza”.

L’apertura della sfilata da parte dei colleghi che hanno frequentato i Corsi che hanno avuto inizio, rispettivamente, 50 anni (68° Corso Dobrej II) e 25 anni (92° Corso Dobrej III) fa assume un forte significato simbolico: la loro lunga esperienza accompagna le carriere di questi giovani Ufficiali. È un legame tra le generazioni, un “passaggio di consegna” di valori e ideali tra coloro che sono più anziani e i più giovani, all’insegna della passione e del sacrificio che li accomuna in questa importante esperienza di vita.

All’evento erano altresì presenti numerosi parlamentari bergamaschi, la professoressa Paola Del Din, decorata di Medaglia d’oro al Valor Militare, i vertici della Magistratura locale e regionale, i vertici delle Forze Armate e di Polizia in ambito interregionale e i rappresentanti delle Amministrazioni locali e regionali.

La Città di Bergamo conferisce la medaglia d’oro all’Accademia Guardia di Finanza di Bergamo, quale riconoscimento per la rappresentatività e le numerose attività organizzate in campo sociale, didattico e culturale a favore dei cittadini e delle associazioni del territorio bergamasco”: con questa motivazione il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori ha consegnato questa mattina la medaglia d’oro della città di Bergamo all’Accademia della Guardia di Finanza, durante il tradizionale giuramento dei cadetti della scuola di via Statuto.

Il giuramento svoltosi sabato 6 maggio, che rappresenta il momento più significativo della vita dell’Accademia e con il quale gli Allievi Ufficiali entrano a far parte, a pieno titolo, del Corpo della Guardia di Finanza, è stato inoltre caratterizzato da una particolare anniversario.

Quest’anno, infatti, è la prima ricorrenza del «gemellaggio» di quattro Corsi con la denominazione “Dobrej”, la quale accomuna idealmente quattro generazioni di Ufficiali entrati in Accademia nel 1944, 1968, 1992 e 2016 e, per la prima volta, si è potuto assistere allo sfilamento di tre Corsi recanti lo stesso nome.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.