BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Fondazione Mazzoleni inaugura “Summer Art” con Vittorio Sgarbi fotogallery

La rassegna artistica durerà per tutto il periodo estivo e ospiterà opere in diversi punti d'Italia: dalla sede di Alzano Lombardo fino a Porto Cervo

Ha preso il via ufficialmente sabato 29 aprile, nel magnifico scenario di Villa Mazzucchelli, l’undicesima rassegna “Summer Art” organizzata dalla Fondazione Mazzoleni.

Testimonial della rassegna artistica un vulcanico Vittorio Sgarbi che, accompagnato sul palco dal presidente della Fondazione, Mario Mazzoleni, ha intrattenuto i numerosi ospiti sottolineando l’importanza del patrimonio artistico italiano, leva per riemergere da quella che viene definita una pericolosa crisi culturale.

La rassegna si articolerà, per tutto il periodo estivo, con esposizioni in differenti location selezionate dalla Fondazione: Fortevillage, resort prestigioso a sud della Sardegna, Porto Cervo con una mostra pubblica dedicata al genio pop art di Andy Warhol e Villa Mazzucchelli con la mostra collettiva “L’arte contemporanea in Villa”, oltre che nella storica sede della Fondazione ad Alzano Lombardo in via Locatelli 1.

La presentazione dei due cataloghi editi per l’occasione con il patrocinio della Regione Lombardia e della provincia di Bergamo oltre che di alcuni prestigiosi partners, ha preceduto il taglio del nastro della mostra collettiva, che vede coinvolti ben 47 artisti contemporanei emergenti selezionati dalla curatrice Maria Simona Occioni.

“Sono tutti artisti emergenti, bravi , talentuosi e soprattutto motivati come noi – sottolinea la curatrice Occioni – come ribadito da Sgarbi è arrivato il momento di ripartire, basta piangersi addosso, l’Italia deve rialzare la testa e lo può fare solo attraverso l’arte, che è il nostro punto di forza riconosciuto in tutto il mondo”.

Le eleganti sale della pinacoteca di Villa Mazzucchelli ospiteranno queste opere fino al 17 settembre, con una serie di eventi collaterali programmati nei mesi estivi.

Durante la presentazione dell’annuale rassegna il presidente Mazzoleni, applaudito dalle oltre trecento persone presenti tra artisti ed appassionati, ha sottolineato i brillanti risultati raggiunti nel corso dell’anno 2016, con 246 artisti differenti promossi nei vari spazi espositivi e più di 1900 opere d’arte presentate ad una clientela prevalentemente straniera.
Anche il professor Sgarbi ha sottolineato l’importanza di lavorare al processo di promozione e valorizzazione del patrimonio artistico italiano, attraverso mostre ed eventi che permettano la diffusione delle varie tecniche e correnti artistiche contemporanee.

Immancabili anche i suoi attacchi ironici, alla domanda di un ospite relativa ai matrimoni gay ha risposto indispettito: “Siamo pieni di Madonne col bambino, non posso immaginare due San Giuseppe”. Una chiara presa di posizione, ma sempre in chiave artistica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.