BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Riqualifica piazzale Risorgimento, i residenti: rischio bivacchi e parcheggi scarsi foto

I timori dei circa 60 residenti che mercoledì 3 maggio hanno partecipato all'assemblea pubblica promossa dal Comune e dalla rete sociale di Loreto

Preoccupazioni legate a potenziali situazioni di bivacco e degrado, e al ridotto numero di parcheggi. Sono quelle espresse dai circa 60 residenti che nella serata di mercoledì 3 maggio hanno partecipato all’incontro pubblico promosso dal Comune di Bergamo e dalla rete sociale di Loreto per la presentazione del progetto di riqualificazione che riguarda piazzale Risorgimento. I lavori, per i quali è stato messo a disposizione un budget di circa 700 mila euro, sono in programma nel 2018.

L’assemblea si è tenuta alle 20,45 nella sede dell’ex circoscrizione di Loreto in Largo Rontgen 2, alla presenza degli assessori Marco Brembilla (Lavori Pubblici), Leyla Ciagà (Ambiente e Verde Pubblico), Maria Carolina Marchesi (Coesione Sociale) e Francesco Valesini (Riqualificazione Urbana). Presente anche l’ingegnere Diego Finazzi (Dirigente Lavori Pubblici, Strade, Parcheggi e Servizi a rete) e l’architetto Federico Bargone (Vincitore Concorso “Tre Piazze – P. Risorgimento”), che ha proposto una riconfigurazione dell’attuale piazza ponendo particolare attenzione agli spazi verdi e a una migliore fruizione degli spazi pedonali e pubblici, come richiesto dal bando. Per le attività commerciali che si trovano ora sul piazzale, ad esempio, vi sarà la possibilità di realizzare dehor, con il dichiarato intento di migliorare la qualità dello spazio urbano.

Il timore dei residenti, tuttavia, è che al netto delle attività di interscambio con i portici il piazzale possa trasformarsi “in un altro piazzale Alpini”, ovvero l’area compresa tra le Autolinee e la stazione dei treni da sempre associata a situazioni di degrado. Uno spazio, dunque, potenzialmente soggetto a bivacchi e schiamazzi, soprattutto nelle ore serali e notturne.

loreto piazzale risorgimento

L’altro grande punto interrogativo, emerso a più riprese durante l’arco della serata, è quello che ruota attorno alla questione dei parcheggi, che passerebbero da 30 a 16.

Il progetto, di fatto, prevede l’eliminazione del controviale attualmente adibito a parcheggio (con spostamento degli stalli di sosta sull’altro lato del piazzale) e la realizzazione di spazi ricreativi e altri dedicati allo sport, compreso un campetto da basket, che non ha mancato di scaldare il dibattito. Secondo alcuni residenti, infatti, la struttura avrebbe “poco o nulla a che fare con la riqualificazione della piazza”. Stesso discorso per quel che riguarda l’anfiteatro.

A tal proposito è intervenuto l’Assessore alla Riqualificazione Urbana, Francesco Valesini: “Con ogni probabilità il campo da basket non si farà – ha commentato Valesini -, ma occorrerà pensare ad un altro spazio protetto”. E per quanto riguarda l’anfiteatro: “Molte piazze italiane hanno inserito uno spazio di questo tipo all’interno dei loro progetti. Non escludiamo che sia preferibile immaginare uno spazio più versatile per organizzare degli eventi culturali e di intrattenimento. Ad ogni modo, la centralità del quartiere di Loreto passa anche da una sua migliore organizzazione. L’idea è quella di inserire degli elementi che portino quella vitalità e quel senso di comunità che ad oggi mancano”.

GUARDA QUI IL PROGETTO

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.