BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Maxi sequestro della Finanza: 35mila gadget non autorizzati del 100° Giro d’Italia

La Guardia di Finanza di Alghero ha intercettato oltre 35mila gadget contraffatti della centesima edizione della Corsa Rosa, venduti senza alcuna autorizzazione: merce sequestrata e maxi multa per tre ambulanti.

Nell’ambito dei controlli del territorio disposti e coordinati dal Comando Provinciale di Sassari, implementati in occasione dell’imminente 100° Giro d’Italia, la Compagnia della Guardia di Finanza di Alghero ha sequestrato nella tarda mattinata di martedì 2 maggio oltre 35.000 gadget in quanto posti in vendita senza le previste autorizzazioni amministrative.

I militari, grazie ad una mirata attività di analisi dei mezzi in arrivo sull’isola con i traghetti hanno individuato a Porto Torres, durante lo sbarco, dei soggetti noti che viaggiavano a bordo di un furgone e di due autovetture all’apparenza cariche di materiale vario.

Insospettiti dal comportamento dei tre, i militari hanno iniziato un pedinamento fino ad Alghero, nei pressi delle aree limitrofe a quelle riservate all’inaugurazione dell’evento ciclistico. Dopo poco, i tre hanno esposto per la vendita la merce trasportata che sin da subito è apparsa connessa con la kermesse ciclistica.

Le Fiamme Gialle algheresi hanno quindi fatto subito scattare i controlli che hanno permesso di acclarare che quanto stava avvenendo era in violazione alla normativa sul commercio in quanto i tre soggetti, seppur ambulanti, erano privi delle previste autorizzazioni.

A una successiva analisi in caserma i gadget rosa posti in vendita e trasportati nei mezzi sono risultati del tutto simili a quelli commercializzati dai rivenditori ufficiali autorizzati: dopo il sequestro della merce ai tre sono state comminate sanzioni per migliaia di euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.