BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Due maggio, risveglio bianco a Foppolo: 30 centimetri di neve foto video

Come annunciato dalle previsioni degli esperti meteo, dal tardo pomeriggio del primo maggio sulle Prealpi bergamasche è arrivata una nuova imbiancata

Risveglio innevato martedì 2 maggio a Foppolo. Come annunciato dalle previsioni degli esperti meteo, dal tardo pomeriggio del primo maggio sulle Prealpi bergamasche è arrivata una nuova imbiancata.

neve foppolo

A Foppolo, come si vede dalle immagini del nostro lettore Eros Passera, sono caduti ben trenta centimetri di neve. Una perturbazione nevosa che fa seguito a quella della scorsa settimana. Alle previsioni dei meteorologi si è aggiunta anche la criticità segnalata dalla Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia, la cui attività è coordinata dall’assessore alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione Simona Bordonali, che ha emesso una comunicazione di ordinaria criticità (codice giallo) per rischio idraulico sulla zona omogenea IM-09 (Nodo Idraulico di Milano, province Como, Lecco, Monza Brianza, Milano e Varese) e per rischio neve (quota tra 600 e 1200 m) sulle zone omogenee NV-01 (Valchiavenna), NV-02 (Media-Bassa Valtellina), Nv-03 (Alta Valtellina), Nv-04 (Prealpi Varesine), Nv-05 (Prealpi Comasche-Lecchesi), Nv-06 (Prealpi Bergamasche), Nv-07 (Valcamonica) e Nv-08 (Prealpi Bresciane).
Secondo gli esperti di 3bmeteo.com il peggioramento inizierà tra il tardo pomeriggio e la serata di domenica con le prime piogge che raggiungeranno la Lombardia, lasciando progressivamente spazio alla neve in montagna proprio nella giornata di lunedì quando la perturbazione atlantica in arrivo dalla Francia determinerà un generale peggioramento su tutta la regione. Molte nubi fin dal mattino con piogge, anche a carattere di rovescio o temporale, specialmente su Prealpi e alte pianure: neve anche a quote basse e temperature in decisa diminuzione.

Maggio è iniziato dunque sotto il segno del maltempo in Bergamasca e nel Nord Italia, con punte accumuli piovosi di 40–45mm in Piemonte e Lombardia. Oltre al maltempo, è tornato anche il freddo: le temperature sono crollate toccando i 7°C a Bergamo.

Sui rilievi è tornata la neve, caduta fino a 1.300 metri di altitudine sia sulle Alpi occidentali che sull’Appennino settentrionale, tra Liguria, alta Toscana ed Emilia Romagna, come possiamo osservare nelle immagini a corredo dell’articolo.

Tutto ciò mentre al Centro/Sud il clima è mite e soleggiato. Anche nei prossimi giorni il Paese sarà letteralmente diviso a metà: ancora maltempo e fresco al Nord, sole e caldo invece al Sud con una sensibile impennata delle temperature nel weekend e soprattutto nella giornata di Sabato 6 Maggio. A lungo termine confermata la possibile risalita sub-tropicale a ridosso di metà mese.

Video correlati

1 di 1

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.