Atalanta, prepara la festa: domenica a Udine l'Europa potrebbe diventare realtà - BergamoNews
La corsa

Atalanta, prepara la festa: domenica a Udine l’Europa potrebbe diventare realtà

Se domenica i nerazzurri dovessero battere i friulani e, contemporaneamente, l'Inter non vincere contro il Genoa il sesto posto sarà matematico. Poi l'obiettivo diventerà la quinta posizione

Ormai sono rimasti pochi, pochissimi dubbi, e gli scaramantici facciano tutti gli scongiuri che vogliono: l’Atalanta è a un piccolo passo dall’Europa.

Il sogno dei tifosi bergamaschi sta per realizzarsi, 26 anni dopo: l’ultima apparizione atalantina in una competizione internazionale risale infatti al 20 marzo 1991, ritorno dei quarti di finale di Coppa Uefa nel derby tutto italiano contro l’Inter.

Era l’Atalanta di Mondonico, di Evair e di Bonacina.

Oggi stiamo parlando di qualcosa di completamente diverso, di un mezzo miracolo sportivo. Già, perché chiudere il campionato nelle prime sei posizioni (con il quinto posto che ora deve diventare un obiettivo primario) era impensabile per ogni tifoso nerazzurro.

Gian Piero Gasperini

E a Udine potrebbe già essere tagliato il traguardo: se l’Atalanta batterà i friulani e l’Inter non dovesse vincere a Genova conto il Grifone, il sesto posto dei bergamaschi sarà matematico.

Ma attenzione: a quel punto gli sforzi degli uomini di Gasperini saranno tutti orientati verso quel quinto posto che consentirebbe di evitare i tanto indesiderati preliminari di Europa League (quelli di luglio, per intenderci) e far entrare i nerazzurri nella prossima edizione della Coppa Italia direttamente dagli ottavi di finale, da disputare in casa (così come gli eventuali quarti di finale, probabilmente).

E per blindare il quinto posto, se l’Atalanta vincesse domenica a Udine, potrebbe bastare poi vincere sabato 13 maggio al Comunale contro il Milan.

Gian Piero Gasperini

Ma prima, come detto, testa alla Dacia Arena: ci sono da conquistare gli ultimi punti. Poi si potrà fare (la prima) festa.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it