BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Apre al pubblico la casa museo Bortolo Belotti

L’apertura alla Villa Belotti dell’esposizione delle 26 opere che la famiglia Belotti ha concesso al comune di Zogno è l’occasione per presentare la «Rete Culturale Diffusa».

Più informazioni su

Sabato 6 maggio alle 17 l’inaugurazione della Casa Museo Bortolo Belotti di Zogno e la presentazione del nuovo percorso turistico-culturale legato alla figura del politico, storico e giurista zognese.

L’apertura alla Villa Belotti dell’esposizione delle 26 opere che la famiglia Belotti ha concesso al comune di Zogno è l’occasione per presentare la «Rete Culturale Diffusa», un progetto di Cultura 4.0, un progetto che vuol far conoscere in modo coeso le meraviglie della cittadina.

La Casa Museo Bortolo Belotti è il frutto di un importante lavoro di riqualificazione degli spazi, nella logica di un percorso di fruizione delle opere che evidenzia momenti della vita dello storico zognese, nei luoghi da lui vissuti.

A partire dalla riqualificazione della villa si è quindi pensato di creare una rete culturale, con lo scopo di valorizzare il patrimonio dell’area cittadina così che possa contribuire allo sviluppo socio-economico di tutto il territorio. Gli spazi che ne fanno parte sono: Villa Bortolo Belotti, Museo della Valle, Museo di San Lorenzo, Museo del Soldato, le Grotte delle Meraviglie.

In ogni luogo della Rete saranno messi a disposizione del pubblico un totem multimediale con la descrizione di alcune delle opere principali e dei tablet con i quali approfondire il percorso di visita. Il territorio zognese possiede luoghi di rilevanza culturale, religiosa, antropologica e scientifica che abbiamo collegato tra loro nell’ottica di una valorizzazione reciproca.

Alle 17 di sabato 6 maggio, quindi, dopo il taglio del nastro istituzionale, sarà possibile partecipare ad una visita guidata all’interno della Casa Museo. Dalle 20 alle 22, inoltre, tutti i luoghi della rete culturale saranno aperti gratuitamente e sarà disponibile un servizio di trasporto

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.