BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stelle al Merito del Lavoro: 17 bergamaschi decorati con il titolo di “Maestri” fotogallery

Lunedì 1° Maggio si è svolta la consegna delle “Stella al Merito del Lavoro” 2017, che comporta il titolo di “Maestro del Lavoro” concessa dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella su proposta del Ministro del Lavoro e Politiche Sociali Giuliano Poletti su segnalazione delle rispettive Aziende di appartenenza.

Lunedì 1° Maggio si è svolta la consegna delle “Stella al Merito del Lavoro” 2017, che comporta il titolo di “Maestro del Lavoro” concessa dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella su proposta del Ministro del Lavoro e Politiche Sociali Giuliano Poletti su segnalazione delle rispettive Aziende di appartenenza.

La cerimonia, con la decorazione consegnata dal Prefetto di Milano, si è svolta all’Auditorium del Conservatorio “Giuseppe Verdi” in via del Conservatorio a Milano.
Sono 141 i cittadini lombardi (contro i 139 dello scorso anno), di questi 17 sono bergamaschi (16 uomini e una donna), otto in più rispetto al 2016.

IL CONSOLE DI BERGAMO: IL MAESTRO LUIGI PEDRINI
“Sono 17 i Maestri del Lavoro bergamaschi neo insigniti della “Stella al Merito del Lavoro” 2017 e siamo orgogliosi di queste decorazioni che testimoniano ancora una volta la laboriosità, la perizia e l’alto profilo morale dei lavoratori bergamaschi e confermano l’eccellenza delle nostre imprese – industriali, artigianali, di servizi – in ogni settore merceologico – dichiara il Console provinciale di Bergamo, il Maestro del Lavoro Luigi Pedrini -. La provincia di Bergamo è terra di gente operosa e attiva, dedita al lavoro, che ama la propria azienda, che è capace di maturare conoscenze e competenze e sa tramandare valori. Questi nuovi Maestri arricchiscono il nostro territorio ed in particolare il nostro Consolato provinciale che raggiunge quota 390 iscritti – il secondo a livello regionale – con figure di alto profilo professionale, esperienza consolidata, esempi per le giovani generazioni”.

I 17 neo Maestri sono:

  • Oliviero Alborghetti di Scanzorosciate
  • Emanuele Baldassari di Cenate Sopra
  • Virginio Belotti di Trescore Balneario
  • Giuseppe Bettani di Bariano
  • Dante Angelo Cortinovis di Comun Nuovo
  • Roberto Lavezzi di Brembate Sopra
  • Luciano Locatelli di Capizzone
  • Francesco Mandola di Seriate
  • Stefano Maroni di Bergamo
  • Luigi Nava di Ponteranica
  • Giovanni Ofreni di Bonate Sopra
  • Fabrizio Marco Pellegrini di Villa D’Almé
  • Maddalena Savoldelli di Scanzorosciate
  • Antonio Carlo Seiti di Zanica
  • Saule Spinelli di Bergamo
  • Cipriano Vezzoli di Seriate
  • Gianmario Zanini di Zandobbio

IL PRESIDENTE DELLA LOMBARDIA: ROBERTO MARONI
“Da ministro ho partecipato tante volte al Quirinale a occasioni come questa. Ma farlo qui dà più soddisfazione, perché la Lombardia è attività e impegno. La Lombardia e’ lavoro”. Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, intervenendo alla cerimonia di consegna delle Stelle al Merito del Lavoro in corso al Conservatorio ‘Giuseppe Verdi’ di Milano.

Ricordando come la Lombardia sia “motore d’Italia e uno dei quattro motori d’Europa”, il Governatore ha sottolineato che in Lombardia “ci sono 800.000 imprese, molte delle quali piccole e piccolissime. Le cosiddette ‘imprese famigliari’, fatte da persone che hanno una capacità straordinaria, quella di inventare e innovare. È così riuscire a competere nel mondo”.

Come Regione, ha proseguito Maroni, “abbiamo avviato molte iniziative concrete a sostengo delle nostre imprese, dedicate all’innovazione, ai giovani, ad abbassare la burocrazia. Ma quello che facciamo, va anche nella direzione della formazione. Non per niente, io ho voluto assegnare allo stesso assessore, Valentina Aprea, le deleghe a Istruzione, Formazione e Lavoro. Una scelta che sta aiutando i giovani a trovare un’occupazione e le imprese ad avere personale che possa entrare in azienda con la qualifica giusta”.  La Regione Lombardia, ha osservato il presidente, “sostiene le imprese, collabora con tutte le istituzioni, ministero dello Sviluppo Economico in primis, per affrontare ogni situazione di crisi che possa avere riverberi negativi sull’occupazione, ma la cosa più importante oggi – ha detto rivolgendosi ai tantissimi presenti – siete voi. Il capitale umano è fondamentale ed è quello che fa sempre la differenza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.