Pontida, scritta contro il sindaco: "Carozzi dimettiti" - BergamoNews
Il caso

Pontida, scritta contro il sindaco: “Carozzi dimettiti”

Un muro che è diventato un emblema di Pontida. Dalla scritta "Padania Libera" a "Padroni a casa nostra". Poi qualche settimana fa il muro è stato ripulito fino a quando è apparsa una nuova scritta: "Carozzi dimettiti".

Un muro che è diventato un emblema di Pontida. Dalla scritta “Padania Libera” a “Padroni a casa nostra”. Poi qualche settimana fa il muro è stato ripulito fino a quando è apparsa una nuova scritta: “Carozzi dimettiti”.

Carozzi è il sindaco di Pontida. Non deve essere facile fare politica in tempi in cui si contesta tutto e tutti. E quel muro è stato ripulito in poco tempo. Una solerzia che a Pontida vorrebbero fosse estesa anche su altri muri sui quali alcuni sostenitori del Carroccio hanno espresso i loro desideri.

Intanto sulla contestazione al sindaco di Pontida interviene anche il segretario provinciale della Lega Nord, Daniele Belotti che in un post di Facebook scrive: “Chiariamo alcune questioni:
il sindaco di Pontida Luigi Carozzi ha il sostegno di tutta la Lega e di tutti i leghisti veri. Il dibattito interno va bene, ma se qualcuno non si sa controllare ed esagera allora il confronto diventa dannoso. Le persone che non hanno equilibrio, al Movimento non servono. A Bergamo negli ultimi 3 anni le espulsioni sono state rarissime (solo per chi si è candidato contro), ma ora non ci faremo problemi a usare il pugno di ferro per chi destabilizza, divide e manca di rispetto verso i militanti, il segretario federale e tutti gli organi eletti dalla base!”.

E in merito alle scritte sui muri annuncia: “Premesso che la Lega non sta in piedi per una scritta, non appena il tempo (meteorologico) lo consentirà, il muro del pratone verrà ripristinato. Ai leoni da tastiera (per lo più gente che non si vede da tempo in Lega o che addirittura non ha mai mosso un dito se non per digitare sul computer) si fa semplicemente presente che su una parete bagnata non si può pitturare (venerdì è stato fatto un sopralluogo ed era ancora umida); inoltre abbiamo dovuto commissionare le dime per le lettere che sono state fatte martedì. Per ultimo, verrà ripristinato il fondo visto che si sta scrostando”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it