Si è spento l'ex presidente della Fisi Giovanni Morzenti: aveva 66 anni - BergamoNews
Il lutto

Si è spento l’ex presidente della Fisi Giovanni Morzenti: aveva 66 anni

Originario di Teveno di Vilminore di Scalve, Morzenti era stato alla guida della Federazione Italiana Sport Invernali e della società che gestisce gli impianti di risalita della Riserva Bianca di Limone.

Si è spento nella notte tra sabato 29 e domenica 30 aprile l’ex presidente della Federazione Italiana Sport Invernali dal 2007 al 2011 Giovanni Morzenti: originario della frazione Teveno di Vilminore di Scalve, da un paio di settimane era ricoverato all’ospedale di Orbassano.

Morzenti, 66 anni, era stato tra l’altro presidente di Bergamo Infrastrutture e consigliere della Sacbo, la società dell’aeroporto di Bergamo Orio al Serio. Lascia la moglie e i tre figli Ermes, Debora e Jacopo: i funerali si svolgeranno nella parrocchia di San Filippo a Fossano, in provincia di Cuneo.

Il manager bergamasco nel 2010 aveva dovuto rinunciare all’incarico in Federazione e alla carica di amministratore delegato della Lift, società che gestisce gli impianti di risalita della Riserva Bianca di Limone, in seguito alla condanna, diventata definitiva a dicembre 2014 per un totale di 4 anni e 5 mesi, per concorso in concussione aggravata ai danni di altri due imprenditori cuneesi.

Al quotidiano cuneese targatocn.it Morzenti ha lasciato le sue ultime volontà: “Ho vissuto una vita complessa ma bellissima. Mia moglie e i miei figli Ermes, Debora e Jacopo sono tesori unici che proteggerò sempre anche da quassù. Resterò innamorato delle cose in cui ho creduto e spesso investito, in particolare lo sci e Limone Piemonte. Ci sono tante persone che voglio ringraziare ed anche altre che voglio perdonare. Non porto con me segreti ma solo speranze. Se potete fate quello per cui ho sempre vissuto, fatelo meglio di me. Buon tutto!”

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it