BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Primarie del Pd: si vota dalle 8 alle 20, ecco dove

Il giorno della scelta del segretario Pd è arrivato: in Bergamasca solo Matteo Renzi e Andrea Orlando, non c'è Michele Emiliano.

Il giorno delle primarie del Partito democratico è arrivato: dalle 8 alle 20 si vota per scegliere il segretario e i mille delegati dell’assemblea nazionale, eletti con metodo proporzionale e sulla base di liste bloccate collegate ai candidati di ogni collegio.

Possono votare tutti i cittadini italiani e stranieri: ai non iscritti al Pd verrà chiesto un documento di riconoscimento, la tessera elettorale e un contributo minimo di due euro. Devono preregistrarsi all’Albo degli elettori entro le 12 del 27 aprile sul sito primariepd.it studenti, lavoratori ed elettori fuori sede, giovani tra i 16 e i 18 anni non compiuti, cittadini comunitari non italiani ed extracomunitari con permesso di soggiorno.

La scelta a livello nazionale è tra Andrea Orlando, Michele Emiliano e Matteo Renzi mentre in provincia di Bergamo sulla scheda elettorale mancherà il nome del governatore della Puglia che nei collegi orobici non ha raggiunto le firme necessari per potersi presentare.

A Bergamo ci saranno 118 seggi (di cui 8 nel capoluogo), due in più rispetto alle primarie del 2013 che videro il successo di Matteo Renzi con il 68,5% e 23.694 dei 34.598 voti: una percentuale vicina a quella fatta segnare recentemente dall’ex premier nei congressi dei circoli dove è stato scelto dal 68,8% dei votanti.

“Saranno primarie più in sordina rispetto a quattro anni fa – sottolinea il segretario provinciale del Pd Gabriele Riva – ma di fatto la macchina organizzativa è la stessa. Ci saranno circa 600 volontari, un numero enorme se si pensa che gli iscritti sono 2.800. Speriamo di bissare la grande partecipazione del 2013, la più alta nella storia delle primarie per la scelta del segretario, anche se la data del 30 aprile non è delle più felici con il ponte di mezzo. Per questo è importante sottolineare che potranno votare non solo gli studenti e i lavoratori fuori sede ma anche chi si sposta per vacanza fuori provincia. Il voto si esprime portando con sè la tessera elettorale: tutte le informazioni si possono trovare sul sito www.pdbergamo.it. Il contributo versato per votare rimarrà al Pd provinciale ma abbiamo deciso che tutto ciò che sforerà i 2 euro minimi rimarrà ai singoli circoli”.

La provincia di Bergamo è divisa in tre collegi e votando per il candidato segretario, Andrea Orlando per la lista “Unire l’Italia, unire il Pd” o Matteo Renzi per “Avanti, insieme”, si vota automaticamente anche la lista collegata: complessivamente all’assemblea nazionale andranno 16 bergamaschi, 5 per il collegio Bergamo 1, 4 per il collegio Bergamo 2 e 7 per il collegio Bergamo 3, eletti in base alla percentuale ottenuta dai segretari. 

“Dopo il voto degli iscritti e l’esito delle convenzioni questo è il secondo step congressuale – conclude Riva – Il congresso provinciale dovrebbe essere in autunno e per quell’appuntamento sono emerse tante figure giovani e preparate che già si stanno cimentando all’interno del partito. Diciamo che, sicuro di ciò, lascio la carica molto serenamente”.

DOVE SI VOTAElenco seggi per sito

COLLEGI E CANDIDATI  

collegio1

collegio2

collegio3

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.