BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“La democrazia ha fallito: respinto al seggio delle primarie Pd di Ponteranica”

Luca Tironi, ex assessore all'Ambiente di Ponteranica in una lista di centrodestra, domenica si è recato al Centro Vivace per esprimere il proprio voto alle primarie del Partito Democratico ma la possibilità gli è stata negata.

“Oggi al Centro Vivace di Ponteranica la democrazia ha fallito”: facendo il verso allo slogan scelto dal Partito Democratico, “La democrazia è qui”, l’ex assessore all’Ambiente di Ponteranica Luca Tironi ha denunciato sul proprio profilo Facebook e sul quotidiano online Montagne&Paesi l’impossibilità di votare alle primarie di domenica 30 aprile. 

Secondo quanto ricostruito dall’ex assessore della Giunta di centrodestra guidata da Cristiano Aldegani, al seggio elettorale presidente e segretario gli avrebbero negato la possibilità di esprimere il proprio voto perchè “sempre stato come appartenenza al centro destra”.

“Fino a tre anni fa – ha spiegato però Tironi – sono stato assessore all’ambiente del mio Comune per una lista di Centro Destra, e la mia ultima tessera di partito era quella dell’NCD ora sciolto. E’ da ben tre anni che non ho tessere di alcun partito e non trovo nell’attuale politica del centro destra nessun segnale che mi convinca a sostenerlo”.

Così, confortato dal regolamento delle primarie secondo cui per esprimere il voto è necessario solo dichiarare di “riconoscersi nella proposta politica del Partito, di sostenerlo alle elezioni, e accettino di essere registrate nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori”, Tironi si è recato al seggio, armato di documento, tessera elettorale e il contributo di 2 euro da versare per i non iscritti al Pd.

“Se questa è la democrazia mi reputo fortunato di non aver votato” ha commentato amareggiato, puntando poi il dito su chi non gli ha permesso di esprimere la propria preferenza: “Questi signori, sostenitori di Orlando, e vicini ad Articolo 1, dichiarato da loro su Facebook pubblicamente, ben sapendo che la mia preferenza non sarebbe andata al loro candidato mi hanno democraticamente impedito di votare”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.