BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato tempo di nespole, alleate di ossa e reni: come scegliere le migliori

Sono le nespole giapponesi il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Le quotazioni di questi frutti registrano un nuovo calo: quest’ultimo cambio di passo porta i loro prezzi entro valori decisamente più appetibili per il consumatore finale anche per quelle con pezzatura più grossa.

Caratterizzate dal colore giallastro chiaro, giallo o arancione, annoverano diverse virtù per la salute e il benessere dell’organismo. Costituite soprattutto da acqua, contengono minimi quantitativi di carboidrati, grassi proteine e fibre vegetali. Non mancano, poi, di vitamina A, vitamine del gruppo B e sali minerali.

Grazie alla loro composizione, svolgono un’azione diuretica e astringente. Generalmente, quando non sono ancora mature, vengono considerate utili per la regolarizzazione delle funzioni intestinali, in particolar modo in caso di dissenteria. Ai frutti maturi, invece, sono attribuite proprietà lassative, che le rendono utili nei casi di stipsi. Inoltre, vengono considerate alleate contro i problemi renali (insufficienza e calcoli) ed epatici, facilitando l’espulsione delle tossine, mentre il contenuto di antiossidanti è utile nel contrastare i radicali liberi.

Ma non è tutto: le nespole sono considerate un blando antipiretico: la loro assunzione potrebbe essere indicata in caso di febbre. Secondo alcune ricerche, poi, concorrerebbero a tenere sotto controllo la quantità di colesterolo nel sangue e sarebbero alleate contro le emorroidi. Infine, il tè preparato con foglie del nespolo aiuterebbe a controllare la glicemia, a contrastare la perdita di densità ossea e a regolare la pressione arteriosa concorrendo alla prevenzione degli attacchi di cuore e ictus.

Ipocaloriche e dotate di un buon potere saziante, le nespole spesso vengono inserite anche nei regimi dietetici e dimagranti. In cucina, possono essere consumate fresche, candite, in confettura oppure adoperate per preparare macedonie, torte e gelati, frullati, sorbetti e semifreddi, mostarde e gelatine. In alternativa, è possibile utilizzarle come ingredienti per preparare originali e gustosi primi, come risotto e pastasciutta, e secondi piatti di carne o pesce.

I noccioli delle nespole non devono essere consumati in quanto contenenti sostanze ritenute tossiche per il nostro organismo. Ne viene però indicato l’utilizzo per la preparazione di uno speciale liquore. Con la corteccia essiccata, invece, si ottengono decotti che si possono usare come antidiarroici o come antinfiammatori per il cavo orale.

Un consiglio: al momento dell’acquisto è preferibile scegliere quelle con la buccia liscia e, per quanto possibile, priva di macchie o ammaccature. È necessario prestare particolare attenzione nel trasportarle e maneggiarle perchè sono molto delicate e risentono degli urti, a cui solitamente sono dovute le vistose macchie scure che spesso presentano esternamente.

Dando un’occhiata più in generale al mercato ortofrutticolo, si nota che le fragole sono ancora caratterizzate da compravendite poco vivaci che impediscono il rialzo delle quotazioni tanto acclamato dalla produzione. Sia la qualità sia la quantità paiono in linea con quanto rilevato la scorsa settimana.

Intanto, è in decisa crescita l’offerta sia in termini qualitativi sia quantitativi per pesche e nettarine, le seconde presenti per volumi superiori rispetto alle pesche. Nella massa la qualità del prodotto risulta buona con pezzature dei frutti ancora medio-piccole. La merce disponibile ha origine sia nord-africana sia spagnola: è ancora presto per il prodotto nazionale. Le quotazioni sono in lieve ribasso con una forbice di prezzi decisamente ampia in funzione della qualità e della pezzatura dei frutti.

Iniziano ad arrivare le primissime albicocche, anch’esse per ora con origine estera, quantitativi marginali e quotazioni medio-alte.

Crescono significativamente i volumi disponibili di melone, soprattutto con origine siciliana, contribuendo in maniera incisiva anche ad un miglioramento delle condizioni qualitative della merce. Purtroppo la domanda di mercato non cresce di pari passo con l’aumento dell’offerta e questo determina un considerevole deprezzamento del prodotto, anche se di qualità.

Passando al comparto orticolo, sono stabili i valori di mercato degli asparagi nazionali, con un rapporto tra qualità e prezzo decisamente confortante per il consumatore finale.

Per concludere, diminuiscono di qualche decina di centesimo di euro le quotazioni delle melanzane, mentre è più marcata la diminuzione di prezzo per pomodori di varietà a ciliegino, datterino e grappolo, per le altre specie si rilevano quotazioni stabili e nella norma per il periodo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.