BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Le ragazze della Foppa tra soddisfazione e amarezza: “Potevamo arrivare in finale” video

Le quattro rossoblù, Martina Guiggi, Miriam Sylla, Mina Popovic e Suelen Pinto, ospiti di Bergamonews, parlano della stagione appena conclusa: "I troppi infortuni nel momento clou hanno condizionato i risultati, ma siamo state eliminate a testa alta"

Sono un misto tra la soddisfazione e l’amarezza i sentimenti di Martina Guiggi, Miriam Sylla, Mina Popovic e Suelen Pinto, le quattro giocatrici della Foppapedretti Bergamo ospiti giovedì 27 aprile nella redazione di Bergamonews.

Guiggi, Sylla, Popovic, Pinto

Soddisfazione per aver tenuto testa e aver fatto sudare anche più delle canoniche sette camicie la qualificazione alla semifinale playoff alla fortissima Liu-Jo Nordmeccanica Modena. Ma anche amarezza per essere state eliminate dopo aver vinto la prima gara dei quarti di finale, in trasferta, ed essere uscite dopo un tie-break infinito che poteva anche avere un esito diverso.

“Se ripenso a quel quinto set mi mangio ancora le mani – spiega Sylla -. Venire eliminate dopo essere arrivate a un passo dalla qualificazione fa davvero male, e io non riesco a smettere di pensarci. La nostra è stata una stagione abbastanza altalenante, ma credo che più di tutto quest’anno ci sia mancato quel pizzico di fortuna che serve sempre per vincere. All’inizio stavamo benissimo, poi qualche infortunio di troppo ci ha frenato e nel momento decisivo ci è mancata la giusta condizione”.

“Quando perdi l’attaccante più forte nel periodo in cui si decide la stagione non puoi fare molto – commenta Guiggi -. La squadra è comunque rimasta unita e ha continuato a lavorare, non abbiamo proprio nulla da rimproverarci: ci abbiamo provato fino alla fine, e quella terza partita contro Modena ne è la testimonianza”

Guiggi, Sylla, Popovic, Pinto

Ma senza infortuni, questa Foppa dove sarebbe potuta arrivare? Sylla e Guiggi non hanno dubbi: “Nessuno ha la sfera magica, ma siamo certe che ci saremmo divertite ancora per un bel po’ – rispondono -. Diciamo che la finale era sicuramente alla nostra portata se non avessimo avuto i contrattempi che hanno condizionato la seconda metà di stagione. Conegliano ha forse qualcosa in più di tutte le altre squadre, sono loro le favorite per la vittoria, ma potevamo esserci anche noi”.

“A Bergamo mi sono sentita come a casa – spiega invece Pinto -. Grazie allo staff, alla società, alle mie compagne che mi hanno trattato sempre bene. Ma anche e soprattutto grazie ai tifosi bergamaschi che ho trovato caldissimi, come se fossero brasiliani”.

“Anche io mi sono trovata benissimo qua – conferma Popovic -. Sono in Italia da meno di due anni e a Bergamo ho vissuto nel migliore dei modi. Peccato per il finale di stagione, ma noi possiamo dire di aver dato tutto fino all’ultimo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.