BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ponte di Cisano, il sindaco: “Ancora detriti caduti dal cornicione, Rfi intervenga”

Rimane alta l'allerta per le condizioni del viadotto ferroviario della linea Bergamo-Lecco. Il sindaco chiede provvedimenti

Un altro distacco di pietrisco dal cornicione del ponte ferroviario è franato sulla strada sterrata a Cisano Bergamasco. Nel Comune della Valle San Martino è sempre alta l’allerta per le condizioni del viadotto ferroviario della linea Bergamo-Lecco, che si erge sopra il torrente Sonna.

Lo scorso 14 marzo il sindaco Andrea Previtali era stato avvisato da un tecnico di Ferrovie dello Stato del distacco di un pezzo di cornicione del ponte ferroviario del viadotto. Un grosso pezzo di cemento che, fortunatamente, non aveva procurato danni a cose o persone. Per evitare qualsiasi rischio, il sindaco aveva disposto la chiusura della strada comunale sterrata che corre sotto il ponte.

I tecnici della Provincia e di Rete Ferroviaria Italiana avevano eseguito un sopralluogo alla struttura, rilevando il possibile crollo di altro materiale dal ponte, ragione per cui il sindaco aveva inviato mail ad Rfi per chiedere una verifica ed un intervento urgenti.

Oggi, mercoledì 26 aprile, un altro episodio: “Poiché in data odierna si è riscontrato un nuovo distacco di pietrisco dal cornicione del ponte ferroviario che è caduto sulla strada sterrata comunale – ha fatto sapere il sindaco di Cisano Bergamasco, Andrea Previtali – comunico a tutti i cittadini che è ancora in vigore l’ordinanza per il divieto di passaggio di persone e mezzi.  Come si evidenzia nella lettera sono a richiedere nuovamente l’intervento urgente da parte di Rfi, e di comunicare l’esito del collaudo del manufatto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.