BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Stefano Scaglia designato candidato unico alla Presidenza di Confindustria Bergamo

Come previsto dallo statuto, il Presidente designato verrà eletto dall'assemblea privata del 9 giugno

Nella riunione di lunedì 10 aprile il Consiglio Generale di Confindustria Bergamo, recepite le indicazioni della relazione finale di sintesi della Commissione di designazione composta dagli ultimi tre past president Andrea Moltrasio, Alberto Barcella e Carlo Mazzoleni, ha designato l’ingegner Stefano Scaglia come il candidato unico per l’elezione a Presidente di Confindustria Bergamo per il quadriennio 2017 -2021. Come previsto dallo Statuto di Confindustria Bergamo il successore di Ercole Galizzi verrà eletto a scrutinio segreto dall’Assemblea privata che si terrà venerdì 9 giugno.

Stefano Scaglia, 56 anni, sposato e padre di 2 figli, è amministratore delegato del Gruppo Scaglia, fondatore e amministratore delegato dell’azienda Scaglia Indeva di Brembilla. Il Gruppo ha un fatturato consolidato di circa 130 milioni di euro, con sedi in Europa, USA e Cina.

Dal 2005 al 2011 ha ricoperto la carica di vice presidente di Confindustria Bergamo con delega all’innovazione, education ed energia. Nel 2006 è stato promotore del Consorzio Intellimech e dal 2012 è Presidente del Cluster Lombardo Fabbrica Intelligente (AFIL).

Nel corso del Consiglio, l’ingegner Scaglia ha affermato di “credere nei valori dell’intraprendere e della creazione del nuovo, del lavoro, dell’etica e della responsabilità sociale”, e che “di fronte alle complesse sfide del momento, solo lavorando insieme e con spirito di squadra si può generare sviluppo e benessere per il territorio”.

Si è dichiarato “onorato di rappresentare l’orgoglio bergamasco del fare impresa”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.