BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Parrucchiera multata per la piega fatta da una sua dipendente, la Finanza annulla il verbale

Lo ha deciso il comandante del Reparto di Lecco: per le prestazioni sotto i 50 euro non ci sarebbe obbligo di ricevuta

La vicenda era balzata agli onori della cronaca qualche giorno fa, quando Mara Lucci, parrucchiera di Oggiono, era stata multata dalla Guardia di Finanza per aver omesso il rilascio della ricevuta fiscale il 5 aprile scorso quando una sua collaboratrice le aveva fatto la piega.

Una pattuglia delle Fiamme gialle aveva redatto un verbale nei confronti di Lucci per non aver emesso la ricevuta fiscale dopo una prestazione di messa in piega effettuatale da una sua dipendente.

Il comandante del reparto ha revisionato il verbale e, lunedì 10 aprile, una settimana esatta dalla contravvenzione, dopo aver convocato la commerciante, ha proceduto ad annullare il processo verbale di constatazione in autotutela per una inesatta interpretazione della norma tributaria da parte della pattuglia operante.

“Infatti, da una valutazione più approfondita della vicenda, è emerso che, pur trattandosi di un caso di autoconsumo, la prestazione resa alla parrucchiera dalla sua assistente, di valore inferiore a 50 euro per uso personale e senza il pagamento del corrispettivo, avrebbe dovuto essere considerata esclusa dall’Iva e, quindi, anche dall’obbligo del rilascio della ricevuta fiscale. Consapevole della centralità del rapporto di fiducia tra fisco e contribuente, questo Comando proseguirà sulla strada del dialogo costruttivo con il cittadino, a tutela dell’economia legale”, si legge nella nota diffusa dalla Guardia di Finanza.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.