Prenotazioni per Saviano, in poche ore il Donizetti fa il tutto esaurito - BergamoNews
La star

Prenotazioni per Saviano, in poche ore il Donizetti fa il tutto esaurito

Il teatro cittadino si prepara ad accogliere l'autore partenopeo, ospite d'onore della 58esima Fiera dei Librai. I biglietti sono già andati a ruba

Il Teatro Donizetti ospita Roberto Saviano e in poche ore registra il tutto esaurito. Le prenotazioni per assistere all’evento con il celebre scrittore sono state aperte la mattina di venerdì 7 aprile, e in poche ore sono andate letteralmente a ruba (guarda qui).

Ospite d’onore della 58esima edizione della Fiera dei Librai (qui il programma) e della 33esima edizione del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo, Saviano, per la prima volta all’ombra delle Mura Venete, martedì 18 aprile alle 21 farà tappa al teatro cittadino.

Il consiglio per chiunque non volesse perdersi l’appuntamento con l’autore di ‘Gomorra’ fanno sapere gli organizzatori dell’evento – è comunque quello di presentarsi nell’eventualità che qualche prenotazione non venisse rispettata all’ultimo minuto.

Nel dettaglio, Saviano presenterà il suo terzo romanzo ‘La paranza dei bambini’, edito da Feltrinelli: un romanzo ispirato a fatti realmente accaduti che narra la controversa ascesa di una paranza, un gruppo di fuoco legato alla Camorra napoletana degli anni 2010, e del suo capo, il giovane Nicolas Fiorillo. Appollaiati sui tetti della città, imparano a sparare con pistole semiautomatiche e AK-47 mirando alle parabole e alle antenne, poi scendono per le strade a seminare il terrore in sella ai loro scooter. A poco a poco ottengono il controllo dei quartieri, sottraendoli alle paranze avversarie, stringendo alleanze con vecchi boss in declino.

leggi anche
  • Il programma
    Saviano, Carofiglio, Letta… Con la Fiera dei Librai il Sentierone diventa polo letterario
    Fiera Librai, conferenza stampa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it