Quantcast
Alberto Ferrari dei Verdena sonorizza dal vivo un film muto degli anni '20 - BergamoNews
L'evento

Alberto Ferrari dei Verdena sonorizza dal vivo un film muto degli anni ’20

Quattro date live esclusive in cui il musicista bergamasco sonorizza il film muto del 1920 “Genuine (A Tale of a Vampire)" di Robert Wiene che mescola horror, lirismo e atmosfere oniriche

Questa sera a Trento, poi l’8 aprile al SoundScreen festival di Ravenna, il 9 al Crossroads di Torino e il 10 al Bloom di Mezzago: quattro eventi live, tutti nel mese di aprile, per assistere al frontman bergamasco dei Verdena Alberto Ferrari, che esegue dal vivo la sonorizzazione originale del film muto “Genuine”, girato nel 1920 da Robert Wiene.

Dopo un biennio zeppo di musica registrata su disco (i due volumi di Endkadenz) e suonata dal vivo (con tappe in Italia e anche all’estero), i Verdena una delle rock band italiane più creative dell’ultimo ventennio, si sono presi un periodo di pausa prima di cominciare a lavorare attorno al loro prossimo disco.

Approfittando di questa congiuntura “Transiti” ha immaginato di coinvolgere Alberto Ferrari, cantante, chitarrista/pianista della band, nella realizzazione di un progetto speciale. In collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema di Torino ha preso forma così la sonorizzazione originale del film muto “Genuine”, che Robert Wiene aveva girato sulla scia di Das Kabinet des Dr. Caligari un classico dell’Espressionismo, che lo rese celebre ma nello stesso tempo oscurò il resto della sua opera.

La storia è quella di Percy, un pittore che dopo aver completato il ritratto della sacerdotessa Genuine ne rimane completamente stregato tanto da rinchiudersi in casa e non vedere più nessuno. Si tratta di un’opera in cui il regista tedesco riafferma la sua vocazione espressionista, ambientandola in uno scenario nel quale l’atmosfera onirica è screziata da tonalità prossime all’horror: un soggetto ideale per la sensibilità artistica di Ferrari, insieme armoniosamente lirica e visionaria in senso psichedelico.

Su Youtube si trova quel che è rimasto del film dopo il restauro, 44 minuti rispetto agli 82 originali.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI