BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato tempo di asparagi, alleati anti-invecchiamento: una ricetta per esaltarli

Gli asparagi sono il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco: le nostre Amichesciroppate li hanno utilizzati come “letto” a una gustosa ricetta con pan carrè e uovo in camicia.

Sono gli asparagi i protagonisti della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Negli ultimi giorni la disponibilità di questo ortaggio è migliorata significativamente sia in termini quantitativi sia qualitativi.

Una stagione particolarmente favorevole permette di poter contare anche sull’ottima produzione coltivata e raccolta nella nostra provincia addirittura in anticipo di qualche giorno rispetto alle previsioni. Gli attuali equilibri di mercato permettono al consumatore di poter spendere il giusto per un prodotto molto buono. Provenienti dalla regione veneto, sono disponibili, per piccoli quantitativi anche asparagi bianchi e violetti: nel pieno della loro campagna nazionale, viene meno l’interesse per quelli esteri.

Ortaggi di stagione, annoverano diverse proprietà benefiche per la salute e il benessere dell’organismo. Innanzitutto, sono poveri di grassi e ricchi di acqua, fibre vegetali, vitamine (A, B6, C, E e K) e sali minerali (fosforo e calcio). Inoltre, contengono preziose sostanze antiossidanti che sono alleate nella lotta all’invecchiamento e acido folico che, associato alla vitamina B12, contribuisce alla prevenzione dei disturbi legati alla sfera cognitiva.

Ma non è tutto: gli asparagi svolgono una funzione diuretica, depurativa e apportano benefici alla flora batterica, agendo come degli antinfiammatori naturali. Inoltre, favoriscono l’eliminazione delle sostanze dannose dall’organismo e dei radicali liberi: per questo il consumo di questa verdura viene considerato utile anche nella prevenzione del cancro, in modo particolare ai polmoni, al seno, al colon, alla laringe e alle ossa.

Secondo alcune ricerche, poi, grazie alla presenza di cromo, aiuterebbero a migliorare la produzione di insulina e a diminuire i livelli di glucosio nel sangue quando è alto, come nei casi di diabete di tipo 2. L’elevato contenuto di potassio, invece, regola la pressione sanguigna e aiuta il cuore: queste caratteristiche li rendono adatti nella prevenzione delle patologie del sistema nervoso e in quelle cardiocircolatorie. Da segnalare, infine, che il loro consumo è sconsigliato a chi ne è allergico e a chi soffre di problemi renali, e che, a causa della loro composizione, modificano l’odore dell’urina.

Estremamente versatili, in cucina possono essere adoperati per svariate ricette. È possibile lessarli o cuocerli a vapore, eventualmente ripassarli nel burro e poi accompagnarli ad esempio con un uovo all’occhio di bue oppure sodo. In alternativa, rappresentano un ottimo ingrediente per preparare primi piatti (risotto, pastasciutta e vellutate) oppure frittate e torte rustiche.

Un consiglio: al momento dell’acquisto è preferibile scegliere quelli con la punta intatta e chiusa, lo stelo sano e il colore acceso. A seconda della varietà, della grandezza e della maturità, sarà necessario, dopo averli lavati, incidere una maggiore quantità di gambo e toglierne la superficie, anche con un pelapatate.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, per le fragole vengono confermati gli equilibri tra domanda e offerta riscontrati la scorsa settimana. La qualità, soprattutto per la varietà Candonga, è eccezionale e la richiesta di mercato è buona, ma non sufficiente per un offerta che, in termini di volumi pare addirittura crescere.

Contestualmente, aumenta la disponibilità di nespole giapponesi con origini spagnole: a fronte all’incremento dei volumi si rilevano quotazioni tendenzialmente in diminuzione e un graduale ma lento aumento delle richieste.

Il clima primaverile con temperature giornaliere addirittura più alte della media stagionale aiuta sicuramente il mercato dei meloni. Al momento, risulta preponderante l’offerta con origine nordafricana, disponibile con buona qualità, mentre è ancora poco incisiva la presenza di quello siciliano.

Passando al comparto orticolo, cala sensibilmente su scala nazionale la disponibilità di broccoletto verde, con l’inevitabile conseguente impennata dei prezzi entro valori doppi rispetto a quanto rilevato i giorni scorsi, sia per il prodotto filmato e protetto da pellicola sia per quello non confezionato.

Intanto, inizia l’offerta dell’ottima cipolla fresca di Tropea. Per ora sono reperibili solamente cipollotti freschi con gambo, ma a breve si potrà assaporare anche la tipica cipolla sapientemente coltivata e confezionata intrecciando i gambi. Per concludere, sono in evidente aumento le referenze di fagiolini boby con origine nazionale con prezzi in chiaro assestamento, comunque entro valori approssimativamente doppi rispetto a quelli nord-africani.

La ricetta della settimana a cura delle nostre Amichesciroppate

Uovo in camicia su letto chic

Ingredienti per 2 persone

2 uova
1 mazzo di asparagi
2 fette di pan carrè
Sale q.b.
Pepe q.b.
Olio q.b.
Parmigiano q.b.

Procedimento

Fate cuocere gli asparagi in abbondante acqua salata, teneteli al caldo una volta cotti.

asparagi

Tagliate le fette del pancarrè con un taglia biscotti, della forma che preferite, io ho scelto una stella e fatele tostare in una pentola antiaderente.

asparagi

Portate a bollore l’acqua in una pentola, che utilizzerete per preparare le uova in camicia.

Stendete in una coppetta della pellicola per alimenti, aprite l’uovo e conditelo con sale e pepe, chiudete il tutto all’interno della pellicola formando un sacchettino, che posizionerete nella pentola quando l’acqua prenderà a bollire.

asparagi

In 2/3 minuti l’uovo in camicia sarà pronto.

Ora passiamo all’impiattamento:

asparagi, parmigiano, olio, fetta di pancarrè (il vuoto), uovo e la formina di pane.

Una spolverata e di pepe e a tavola.

asparagi

Bello e buono…e aggiungerei anche economico! Perchè il cibo non è altro che un oggetto privilegiato dal gusto, lo dice anche la saggezza popolare: “si mangia prima con gli occhi”…… quindi siete pronte? Si che lo siete!!!!

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.