BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tra record infranti e voglia di sognare: Atalanta, questi sono numeri da Europa

Quinta miglior difesa del campionato, sesto miglior attacco, Gomez capocannoniere dell'intera serie A nel 2017: numeri sempre più da big quelli dei nerazzurri che sognano il ritorno in Europa dopo 26 anni esatti

Diciamocelo pure: un'Atalanta così bella e vincente, in serie A, è quasi impossibile da ricordare. Fino a pochi mesi fa i tifosi nerazzurri rimpiangevano il bel gioco che la Dea di Delneri ha offerto tra il 2007 e il 2009, con imprese casalinghe che ci saremmo poi ricordati tutti per anni (andare a rivedere la stupenda vittoria ottenuta sull'Inter di Mourinho il 18 gennaio 2009, o il 5-1 rifilato al Napoli nel dicembre del 2007).

Oggi il tempo dei rimpianti e dei vecchi ricordi sembra finito e messo definitivamente in soffitta. Questa, infatti, è l'Atalanta più bella vista negli ultimi decenni nella massima serie, l'Atalanta che frantuma record su record, che vince in scioltezza partite che fino a un anno fa, in trasferta, quasi regolarmente perdeva.

E non è un caso se andando indietro negli annali del calcio bergamasco (per almeno 70 anni) sia impossibile trovare una vittoria per 5-0 conquistata in trasferta, in serie A.

Gian Piero Gasperini è riuscito anche in questo. Non gli bastavano il record di punti e il record di vittorie esterne, domenica si è andato a prendere anche quel risultato, il 5-0 di Marassi, che ha scritto un altro pezzo di storia atalantina.

Restando sui numeri dei nerazzurri, non devono passare inosservati i gol fatti e i gol presi fin qui da Kessie e compagni: sono 33 quelli subiti, il che significa che i nerazzurri hanno la quinta miglior difesa del campionato (meglio hanno fatto solo Juventus, Roma, Lazio e Inter); e sono addirittura 51 quelli realizzati, che ci dicono che l'Atalanta è il sesto miglior attacco della serie A (dietro solo alla solita Juventus, alla Roma, al Napoli, alla Lazio e all'Inter).

E c'è un nerazzurro che sta scrivendo le pagine più belle dell'Atalanta e della sua personale carriera, il Papu Gomez. Il numero 10 atalantino sta migliorando di domenica in domenica il suo record di sempre, con i 9 gol di Catania (stagione 2012-'13 a Catania, 8 gol in A e 1 in Coppa Italia) che sono un lontanissimo ricordo grazie ai 14 attuali, conditi dalla prima tripletta in carriera arrivata nel 5-0 di domenica.

  Orgoglioso di questa squadra ?? Contento per la mia prima tripletta ?⚽️⚽️⚽️? #atalantabc #papugomez #genoacfc   Un post condiviso da Alejandro Gomez (@papugomez_official) in data:

A questo, poi, va aggiunto un altro dato, spettacolare come gli altri: con le 11 reti realizzate da inizio gennaio ad oggi il Papu è l'attaccante più prolifico dell'intera serie A nel 2017. Dietro di lui tutti gli altri bomber: da Higuain a Belotti, da Mertens a Icardi, senza dimenticare Dzeko, Callejon e Bacca.

Insomma, questa Atalanta continua a sognare e non ha nessuna voglia di fermarsi. Lunedì sera da San Siro è arrivata l'ottima notizia della sconfitta dell'Inter contro la Sampdoria che ha lasciato gli uomini di Pioli a tre lunghezze da quelli di Gasperini.

Ora otto finali, tutte importantissime. E una cosa certa: questi sono numeri da Europa.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.