BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Svelata l’origine dell’Alzheimer: è nell’area che regola l’umore

Una scoperta che promette di rivoluzionare l'approccio alla "malattia del secolo"

Più informazioni su

Scoperta l’origine dell’Alzheimer: non è nell’area del cervello associata alla memoria ma all’origine della malattia ci sarebbe la morte dei neuroni nell’area collegata anche ai disturbi d’umore. La scoperta, che promette di rivoluzionare l’approccio alla “malattia del secolo”, è stata messa a punto da uno studio italiano pubblicato su Nature Communications, i cui risultati dimostrano anche che la depressione sarebbe una “spia” dell’Alzheimer e non viceversa.

Finora si riteneva che fosse dovuta a una degenerazione delle cellule dell’ippocampo, area cerebrale da cui dipendono i meccanismi del ricordo. La nuova ricerca punta invece l’attenzione sull’area tegmentale ventrale, dove viene prodotta la dopamina, neurotrasmettitore collegato anche ai disturbi d’umore.

Come in un effetto domino, la morte di neuroni deputati alla produzione di dopamina provoca il mancato arrivo di questa sostanza nell’ippocampo, causandone il “tilt” che genera la perdita dei ricordi. L’ipotesi è stata confermata in laboratorio, somministrando su modelli animali due diverse terapie mirate a ripristinare i livelli di dopamina. Si è così osservato che, in questo modo, si recuperava il ricordo, ma anche la motivazione.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.