BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Colere, droga sulle piste da sci: blitz dei carabinieri

L'operazione è scattata intorno alle 14 ed è proseguita fino a tarda sera. Una decina i militari impegnati, una cinquantina le persone perquisite e identificate

Blitz dei carabinieri nel pomeriggio di sabato 25 marzo a Colere per arginare il fenomeno dello spaccio e del consumo di droga. I controlli hanno riguardato in particolare la zona degli impianti sciistici. Una decina i militari impegnati, coordinati dal comandante della stazione dei carabinieri della Val di Scalve Vittorio Adesso, in collaborazione con il comando di Clusone.

L’operazione è scattata intorno alle 14 ed è proseguita fino a tarda sera. Una cinquantina le persone perquisite e identificate, mentre non sono ancora noti i quantitativi di droga sequestrati.

L’obiettivo era quello di contrastare il crescente fenomeno dello spaccio e del consumo di sostanze stupefacenti, aumentato vistosamente negli ultimi mesi nel paesino della Val di Scalve. Giovani e meno giovani, approffittando dell’apparentemente incostante presenza sul territorio delle forze dell’ordine, hanno trasformato Colere in un luogo in cui è facile trovare e consumare, anche all’aria aperta e sulle piste da sci, hashish, marijauana e cocaina. Un fenomeno al quale si aggiungono alcuni atti vandalici che gli inquirenti non escludono possano essere collegati all’abuso di sostanze stupefacenti.

Il blitz di sabato è scattato dopo settimane di appostamenti, in cui i militari avevano notato anche strani via vai nella zona di alcune baite. Segnalazioni erano arrivate pure dall’amministrazione comunale del paese e dal parroco, don Antonio Locatelli.

Il sindaco di Colere, l’avvocato Benedetto Maria Bonomo, ha espresso i suoi complimenti ai carabinieri intervenuti: “L’amministrazione comunale appoggia i militari guidati dal comandante Adesso che si sono mobilitati oggi e che lo faranno nei prossimi giorni – le parole di Bonomo -. La situazione stava degenerando, era arrivato il momento di agire. Adesso game over, tolleranza zero. Noi abbiamo un problema fondamentale: qua nascono 10 bambini all’anno, non possiamo permetterci che quasi la metà, una volta cresciuti, si perdano nella droga”.

I controlli saranno ripetuti nei prossimi giorni e riguarderanno anche altre zone del paese.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giancarlo_bertuletti

    La festa della luna sugli sci.

  2. Scritto da Gabriele Feliciani

    Ma il signor Luigi Colombo lo sa che sulle auto 4×4 (come la Panda nella foto) in alcune occasioni è preferibile montare le catene sull’asse posteriore?
    Le consiglio un buon corso di guida (oltre che un corso di italiano e di grammatica)