Quantcast
Menù mense scolastiche, balzo in avanti di Bergamo: dal 13esimo al sesto posto - BergamoNews
L'indagine

Menù mense scolastiche, balzo in avanti di Bergamo: dal 13esimo al sesto posto

Genitori, nonni, commissari mensa e dietisti hanno compilato un questionario per valutare qualità, frequenza e varietà degli alimenti proposti nei menù delle scuole primarie: Bergamo fa segnare il miglior incremento dallo scorso anno, totalizzando 34 punti in più.

Quali sono i menu invernali delle scuole primarie più equilibrati in base ai parametri delle Linee Guida della ristorazione scolastica e le recenti raccomandazioni dell’OMS? L’indagine, che si basa sul questionario “Menù a punti” sviluppato dall’Asl2 di Milano e che è stato semplificato e pubblicato online sul sito foodinsider.it ha premiato Cremona e a suo modo anche Bergamo.

L’indagine, che non prende in considerazioni aspetti come il gradimento del pasto, misura la qualità, frequenza e varietà degli alimenti proposti: il punteggio finale è il risultato della compilazione del test “Menu a punti” alla fine del quale si ottiene un voto insufficiente, se è sotto i 50 punti, sufficiente, tra i 50 e i 100, e buono, se supera il cento.

A compilare il questionario sono stati genitori, commissari mensa delle varie città coinvolte nel panel (una cinquantina in tutto), e da dietisti di alcuni Comuni che hanno voluto mettersi in gioco.

La redazione di Foodinsider si è impegnata a raccogliere i dati del questionario, verificarli e a sottoporre l’esito alle Amministrazioni coinvolte, o all’operatore sanitario a cui compete l’approvazione del menù, o ai fornitori del servizio, affinché potessero integrare o correggere eventuali errori emersi dall’esito.

Dopo l’affermazione di Jesi nella prima edizione, quest’anno al top si è piazzata Cremona con un menù “modello”: grande varietà di cereali (pasta, riso, orzo, farro, polenta), un buon equilibrio di carni bianche e rosse, niente insaccati, 6 proposte di pesce al mese, frutta a merenda e piatti inusuali per una mensa come ‘pasta broccoli e mandorle, riso ai funghi, insalata noci e olive’. Non solo pasta e riso, bastoncini di pesce e pizza, dunque, ma un menu ragionato, condiviso con le commissioni mensa, frutto di un lavoro lungo, maturato nel tempo che ha una ricetta: passione, determinazione, coinvolgimento (genitori e insegnanti) educazione alimentare e formazione dei cuochi. Non mancano nel menù di Cremona i cereali integrali biologici proposti in maniera furba: non solo qualche pasta un po’ più scura che i bambini si sono ormai abituati a mangiare, ma anche un riso integrale preparato da cuochi esperti e una focaccia integrale che i bambini gradiscono accompagnata da una crema di ceci.

Secondo classificato il Menù di Trento, quasi tutto bio e verdura. Due volte al giorno vengono proposte ai bambini verdure sia crude che cotte. Non un menu perfetto, ma che ha una grande attenzione alla qualità delle materie prime e all’educazione alimentare. A Trento, come per Mantova, Bolzano, Treviso, sono stati aggiunti 5 punti per valorizzare la doppia proposta di verdura (cruda e cotta) che è un parametro non contemplato nel questionario.

Terzo classificato il menù di Rimini, con piatti da ristorante locale: spiedini di gamberi, coniglio alla cacciatora, passatelli in brodo, casatella con fornarina semi integrale, coniglio arrosto alla cacciatora, bocconcini di pollo a spiedino, spaghetti semi integrali pomodoro capperi olive, insalata verde con noci, e, a ottobre, per frutta, anche cachi, castagne. Un menù equilibrato che recepisce le raccomandazioni dell’OMS di ridurre al carne rossa e gli insaccati senza perdere gusto nella varietà dei piatti proposti.

A Mantova, così come a Bergamo, è l’Azienda Sanitaria del Territorio a dettare le regole della qualità delle materie prime e i criteri di definizione dei menu, che sono le commissioni mensa a comporre. Un modello partecipativo ma guidato da persone che hanno a cuore questo servizio che garantisce equilibrio e menu aggiornati alle Raccomandazioni dell’OMS. In un solo anno Bergamo è stata in grado di salire dal 13esimo al sesto posto in classifica, facendo segnare il maggior incremento di punti in assoluto, ben 34.

La top 10

Cremona 138
Trento 132
Rimini 127
Mantova 125
Fano 124
Bergamo 121
Jesi 119
Udine 113
Modena 111
Perugia 108

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI