Quantcast
Fotosegnalato a Bergamo, rintracciato in Romania il rapinatore del bowling di Asti - BergamoNews
L'arresto

Fotosegnalato a Bergamo, rintracciato in Romania il rapinatore del bowling di Asti

Si sono concluse con l’arresto in Romania di Stefan Victor le ricerche estese in campo internazionale a seguito di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Asti

Si sono concluse con l’arresto in Romania di Stefan Victor le ricerche estese in campo internazionale a seguito di un’Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Asti.

L’attività investigativa è stata svolta dalla Polizia di Stato – Squadra Mobile della Questura di Asti a carico dell’indagato, che dopo aver perpetrato una rapina in Asti la notte dell’11 marzo 2015 presso il “Bowling Time” del Centro Commerciale il Borgo ed altre rapine sul territorio nazionale, era fuggito dall’Italia per ritornare presso i familiari in Romania, nella città di Galati.

Indispensabile l’ausilio del Servizio per la Cooperazione Internazionale – SIRENE e del Servizio Centrale Operativo di Roma del Dipartimento della P.S.

I fatti risalgono all’undici marzo 2015, quando alle 02.40 di notte quattro individui dell’est Europa perpetravano una rapina ai danni del “Bowling Time”, all’interno del Centro commerciale il Borgo di Asti, di corso Casale 319.

Il gestore dell’attività, insieme a un dipendente, poco prima dell’orario di chiusura, venivano avvicinati da due individui rumeni, presenti all’interno del locale e intenti a giocare alle slot-machine, uno dei quali munito di arma bianca (presumibilmente un’accetta), i quali minacciavano il titolare ed il proprio dipendente al fine di farsi consegnare l’incasso giornaliero del bar e della sala giochi, cercando di evitare qualsiasi incauta reazione.

Ai due rapinatori si affiancavano altri due uomini, anch’essi stranieri, verosimilmente entrati dalla porta secondaria di ingresso, che partecipavano alla rapina.

L’ammontare del bottino era di circa cinquemila euro, due I-Phone6 ed un computer portatile contenente le immagini registrate dal sistema di sorveglianza del locale.

Nonostante la mancanza delle immagini interne ed esterne dell’attività, con il prezioso apporto della Polizia Scientifica, il personale della terza Sezione della Squadra Mobile acquisiva elementi utili che determinavano l’identificazione di uno degli autori nella persona di Stefan Victor, cittadino rumeno, pregiudicato per reati contro il patrimonio e senza fissa dimora.

Fondamentale l’ausilio dei Gabinetti di Polizia Scientifica di Asti e Torino, dalle cui attività è risultato che una delle impronte lasciate dall’uomo era utile a fini comparativi e riferibile proprio al pollice destro del cittadino rumeno Stefan Victor, nato in Romania il 03/08/1992, fotosegnalato dalla Questura di Bergamo in data 23/06/2012, soggetto con numerosi precedenti giudiziari e di polizia per reati contro il patrimonio. Nei prossimi giorni l’uomo verrà estradato in Italia

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI