BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Furto alla CCFC di Lallio, latitante arrestato in Romania foto

Trascorsi dieci giorni dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Alberto Rossi, l’Interpol ha arrestato Gheorghe Marior, figura di spicco della banda romena specializzata in furti in aziende e privati nel Nord Italia

Più informazioni su

Un colpo messo a segno a Lallio, in provincia di Bergamo, ai danni della ditta Ccfc, un altro nella ditta Ottica.com e al deposito comunale di Portogruaro, e all’East Gate Park di Fossalta sempre di Portogruaro.

Si tratta di Marior Gheorghe, 26enne rumeno, figura di spicco della banda responsabile di numerosi furti in danno di aziende e privati nel nord Italia. Oltre un milione di euro l’ammontare complessivo della refurtiva.

Colpito da un mandato di cattura europeo e arrestato in Romania dall’Interpol, dieci giorni dopo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip Alberto Rossi, il 26enne rumeno faceva parte della banda composta da sette uomini, tutti romeni e con precedenti. Cinque sono stati assicurati alla giustizia all’alba di mercoledì 1 febbraio e si trovano nei carceri di Bergamo, Brescia e Vicenza. Quattro sono stati arrestati in provincia di Bergamo, un quinto a Vicenza.

In manette Marin Bolovan, Marius Koble, Ion Cracea, in cima alla lista per numero di precedenti (ben 5 decreti di espulsione e 6 arresti), Piotr Gurzu e Ionel Nitu. Quest’ultimo per sfuggire ai militari che lo braccavano, si è arrampicato sul tetto dell’abitazione dopo essere tornato con le prime luci del giorno da un’attività criminosa. Marior Gheorghe, espatriato pochi giorni prima del blitz, era riuscito a fare perdere le sue tracce.

È stato localizzato dalle autorità romene qualche giorno fa nella città di Craiova, situata a oltre 200 chilometri ad ovest di Bucarest, ben distante dalla sua dimora abituale nota alle forze di polizia italiane. Arrestato e denunciato più volte nel corso del 2014 in provincia di Milano, Marior risultava destinatario di un provvedimento di espulsione eseguito nel 2015 dalla questura meneghina. Provvisoriamente incarcerato in Romania, l’uomo è in attesa che l’autorità giudiziaria italiana invii la documentazione processuale a quella rumena.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.