Quantcast
Si possono detrarre le spese sportive dei figli: ecco come - BergamoNews

Fisco Facile

Fisco facile

Si possono detrarre le spese sportive dei figli: ecco come

Forse non tutti sanno che le spese sostenute per l’attività sportiva dei ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni sono detraibili in dichiarazione dei redditi.

Forse non tutti sanno che le spese sostenute per l’attività sportive dei ragazzi di età compresa tra i 5 e i 18 anni sono detraibili in dichiarazione dei redditi. Si può infatti detrarre il costo dell’iscrizione annuale o dell’abbonamento pagato per la pratica sportiva dei giovani nella misura del 19% fino ad un limite massimo di 210 Euro per ragazzo.

La spesa è agevolabile se sostenuta presso una associazione sportiva dilettantistica o un impianto sportivo, come una palestra o una piscina, indipendentemente dal fatto che sia gestito da un’associazione o da un’impresa sottoforma di ditta individuale o società.

La detrazione può essere ripartita tra i genitori a condizione che nel documento di spesa siano indicati i dati di entrambi i soggetti e la quota di competenza di ciascuno, senza comunque superara l’ammontare massimo consentito di 210 Euro.

Con una circolare nel 2008 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che il requisito dell’età ricorre per l’intero anno in cui il ragazzo compie il 5° anno di età e il 18°.

Per poter usufruire della detrazione è necessario farsi rilasciare dall’associazione o dal gestore dell’impianto sportivo il bollettino bancario o postale, la fattura, la ricevuta o la quietanza di pagamento da cui risulti:

– la denominazione o ragione sociale dell’associazione o del soggetto che gestisce l’impianto, con indicazione della sede legale e del suo codice fiscale;
– la causale del pagamento;
– l’attività sportiva esercitata;
– l’importo pagato;
– i dati anagrafici del ragazzo che pratica l’attività sportiva e il codice fiscale di chi effettua il pagamento.

La detrazione viene concessa nell’anno in cui la spesa è sostenuta, indipendentemente dal fatto che l’importo pagato consenta di svolgere l’attività per un periodo distribuito in due anni diversi come, per esempio, un abbonamento che inizia a settembre 2016 e termina a giugno 2017.

La documentazione deve essere conservata per almeno 5 anni, come anche tutta quella relativa alle spese detratte in sede di dichiarazione dei redditi (fatto salvo il caso di quelle relative alla ristrutturazione edilizia o alla riqualificazione energetica che devono essere conservate per almeno 15 anni poiché il beneficio fiscale si ripartisce in dieci quote annuali).

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI