BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Truffa, sfruttamento della manodopera e favoreggiamento: arrestate tre donne

I carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno messo in atto un'ampia operazione di pattuglia nel territorio della Bassa Bergamasca, eseguendo in particolare tre distinti provvedimenti restrittivi della libertà personale nei confronti di 3 donne.

Tra lunedì e mercoledì i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno messo in atto un’ampia operazione di pattuglia nel territorio della Bassa Bergamasca, eseguendo in particolare tre distinti provvedimenti restrittivi della libertà personale emessi da varie autorità giudiziarie a carico di tre donne, due straniere e un’italiana, derivanti da sentenze di condanna passate in giudicato, nonché procedendo ad alcuni deferimenti in stato di libertà. In particolare:

· A Palosco, i carabinieri della Stazione di Martinengo hanno arrestato e sottoposto a detenzione domiciliare una cinese 42enne che dovrà scontare 2 mesi e 20 giorni di reclusione per una precedente condanna per impiego e sfruttamento della manodopera clandestina di suoi connazionali;

· A Capriate S. Gervasio, i carabinieri della locale Stazione hanno arrestato e sottoposto a detenzione domiciliare una 40enne di origini slave che dovrà scontare 2 mesi di reclusione per una precedente condanna per favoreggiamento personale.

· A Boltiere, i carabinieri della Stazione di Zingonia hanno arrestato e sottoposto a detenzione domiciliare una 54enne italiana che dovrà scontare 1 anno ed 1 mese di reclusione per una precedente condanna per truffa;

· A Ciserano, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio hanno denunciato in stato di libertà un marocchino 27enne, irregolare sul territorio nazionale, trovato in possesso di 7 dosi di cocaina, per un peso complessivo di circa 4 grammi. Otre al deferimento alla magistratura bergamasca, nei confronti dello straniero è stata avviata la procedura di espulsione amministrativa dal territorio nazionale tramite l’Ufficio Stranieri della Questura di Bergamo.

· A Romano di Lombardia, i carabinieri della locale Stazione hanno rintracciato e denunciato in stato di libertà un marocchino 25enne, irregolare sul territorio nazionale, inottemperante all’ordine di espulsione emesso nei suoi confronti dall’autorità di polizia giudiziaria. Oltre al deferimento in stato di libertà, nei confronti dello straniero è stata avviata la relativa procedura amministrativa di allontanamento dal territorio nazionale.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.