BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

A “Ballando con le stelle” Oney Tapia, campione paralimpico di Sotto il Monte

L'annuncio è arrivato direttamente da Milly Carlucci: “Oney Tapia, argento a Rio 2016, parteciperà a #ballandoconlestelle 2017”

“Oney Tapia, atleta paralimpico, argento a Rio 2016, parteciperà a #ballandoconlestelle 2017”: l’annuncio è arrivato direttamente da Milly Carlucci.

Tapia, 41enne di origine cubana ma residente a Sotto il Monte, è un campione nel lancio del disco e nel getto del peso: ha ottenuto una medaglia d’oro agli Europei paralimpici del 2016 e una medagliad’argento ai Giochi Olimpici di Rio de Janiero dello stesso anno. Oney Tapia è uno sportivo cieco, che ha perso la vista a seguito di un brutto incidente ma non ha mai perso invece il suo contagioso sorriso e ha continuato a inseguire il suo sogno di diventare uno degli atleti più bravi del mondo.

E così, dopo aver ospitato la “danza al buio” di Elena Travaini, ancora una volta il palco di Ballando con le stelle apre a chi non vede. Tapia, ex giocatore di baseball, è arrivato in Italia nel 2002 per diventare lanciatore nell’Old Rags Lodi. Un infortunio professionale ha interrotto però bruscamente la sua carriera: fa il “tree climbing”, Oney, ossia la potatura degli alberi sospeso in aria su appositi sostegni. E’ il maggio del 2011 quanto, mentre abbatte con i colleghi una pianta di 50 metri, un tronco gli cade addosso, lo colpisce proprio in faccia, lo colpisce agli occhi. E’ subito chiaro che si tratta di qualcosa di grave, la diagnosi non lascia scampo: sarà cecità totale.

Assisitito Inail, sostenuto da moglie e figli, Oney ha attraversato momenti difficili, ma non si è mai lasciato andare: è tornato in campo come giocatore di goalball e torball con gli “Omero Runners Bergamo” e, nel 2013, si è avvicinato al mondo dell’atletica leggera paralimpica, specializzandosi nel lancio del disco tanto da conquistare, a Rio 2016, la medaglia d’argento. Che subito ha dedicato “ai disabili che seguono queste gare”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.