Quantcast
Sacchi passa ai francesi di Sonepar: manca solo l'ok dell'Antitrust - BergamoNews
L'acquisizione

Sacchi passa ai francesi di Sonepar: manca solo l’ok dell’Antitrust

Importante operazione portata a termine dal colosso transalpino che raddoppierà il proprio fatturato italiano e rafforzerà la propria presenza su tutto il territorio nazionale: tre le filiali bergamasche coinvolte.

Manca solo l’ok da parte dell’Antitrust italiana per chiudere l’operazione che porterà la Sacchi Elettroforniture nelle mani dei francesi di Sonepar: una trattativa che ha subito un’accelerata improvvisa nei primi mesi del 2017 dopo che alla fine dello scorso anno si erano diffuse le prime voci che parlavano di un interesse del colosso transalpino.

Sacchi, fondata a Barzanò nel 1957, proprio quest’anno ha festeggiato i 60 anni di attività: oggi il centro direzionale è a Desio ma la presenza del marchio è capillare su tutto il territorio italiano, dove vanta 970 collaboratori, 40mila clienti, 400 fornitori e 53 punti vendita di cui 3 in Bergamasca ad Arcene, Bergamo e Seriate.

L’annuncio è arrivato venerdì ai dipendenti di Sacchi, negli stessi istanti in cui Sonepar pubblicava sul proprio sito ufficiale la notizia della trattativa, subordinata solo al benestare dell’autorità garante del mercato: “Una volta completata – ha spiegato l’azienda francese – questa acquisizione raddoppierà il fatturato in Italia, terzo mercato più grande in Europa, e rafforzerà la nostra posizione in Lombardia, primo mercato industriale italiano. A quel punto potremo iniziare a condividere le nostre competenze e lavorare insieme per sviluppare nuove iniziative e valore aggiunto, mantenendo ognuno le rispettive specificità e team di gestione”.

Sonepar, che era già il primo distributore in Italia, raddoppierà quindi il proprio potenziale fatturato in Italia dove ha 91 punti vendita con oltre 1.200 dipendenti: nel mondo, invece, sono 2.800 le filiali e 43mila i collaboratori, per un fatturato complessivo di 20 miliardi di euro.

Sacchi, i cui punti vendita italiani dovrebbero mantenere la stessa insegna, ha chiuso l’ultimo fatturato a quasi 500 milioni.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI