Quantcast
Tragedia nel Bresciano: operaio bergamasco travolto e ucciso da un'auto - BergamoNews
L'incidente

Tragedia nel Bresciano: operaio bergamasco travolto e ucciso da un’auto fotogallery

Emanuele Rota, 56 anni, operaio edile originario di Azzano San Paolo, è morto a Torbole Casiglia nella mattinata di martedì 31 gennaio

È un operaio bergamasco di 56 anni, Emanuele Rota, la vittima dell’incidente verificatosi nella mattinata di martedì 31 gennaio a Torbole Casaglia, nel Bresciano. Attorno alle 7.45 l’uomo, originario di Azzano San Paolo dove viveva in via Donizetti, è stato travolto da un’auto in corsa mentre stava lavorando lungo la provinciale 235.

Emanuele Rota lavorava per la Pa&U di Gallarate alla costruzione di una condotta che porta ossigeno ad alcune ditte del Bresciano, tra cui una a Torbole Casaglia: il tracciato è parallelo alla provinciale 235. L’operaio insieme ai colleghi era giunto sul posto e stava mettendo i coni che indicano che la strada si restringe: già erano posizionati i cartelli che indicavano il limite di 30 chilometri all’ora. Mentre appoggiava i segnalatori una Mini nera è sopraggiunta alle sue spalle e l’ha scagliato a cinque metri di distanza: Emanuele ha battuto la testa in modo violento sull’asfalto: per lui nessuna possibilità di salvezza.

Sul posto sono intervenuti subito i mezzi di soccorso, con due ambulanze e un’automedica, la Polizia Locale e la Polizia Stradale: per l’uomo, però, non c’è stato nulla da fare.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI