Quantcast
Documenti inediti sui 359 morti del Gleno: la mostra a Vilminore di Scalve - BergamoNews
L'esposizione

Documenti inediti sui 359 morti del Gleno: la mostra a Vilminore di Scalve fotogallery video

Un percorso attraverso relazioni, tavole progettuali, perizie, disegni e immagini sul crollo della diga del Gleno

“La diga del Gleno, documenti inediti”: è questo il titolo della mostra organizzata dall’associazione storico culturale Antiqua Scalve. Un percorso attraverso relazioni, tavole progettuali, perizie, disegni e immagini sul crollo della diga del Gleno, aperto dal 10 al 31 dicembre al palazzo Pretorio di Vilminore di Scalve, in piazza Giustizia. 

In collaborazione con l’Archivio di Stato di Bergamo che ha fornito il materiale, saranno esposte per la prima volta le perizie balistiche originali relative all’ipotesi di attentato dinamitardo e la sentenza di appello che assolse tutti gli imputati.

Proprio gli argomenti trattati dall’avvocato Benedetto Maria Bonomo, oltre che penalista anche sindaco di Colere, nel suo libro “La tragedia della diga del Gleno, l’indagine su un disastro dimenticato”, in uscita in questi giorni, a 93 anni da quell’incubo del primo dicembre 1923.

Quel giorno a Vilminore di Scalve crollò una parte della diga appena terminata a Pian del Gleno, riversando a valle l’acqua e la parte centrale della costruzione, a cui si aggiunsero il materiale naturale e le costruzioni che la devastante massa in movimento trovò sul suo tracciato, trascinando via tutto. I morti furono ufficialmente 359, tra cui numerosi bambini, ma i numeri sono ancora oggi incerti.

(Leggi l’intervista a Bonomo QUI).

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI