Referendum costituzionale, come cambierebbe il Senato? - L'infografica - BergamoNews
La riforma

Referendum costituzionale, come cambierebbe il Senato? – L’infografica

Come cambierebbe il Senato in caso di vittoria del "Sì" al referendum costituzionale di domenica 4 dicembre? L'infografica riassume i punti principali della riforma, tra il superamento del bicameralismo perfetto e il nuovo sistema elettorale per i senatori.

L’appuntamento con il Referendum costituzionale del 4 dicembre è sempre più vicino ma la campagna elettorale, tra fronte del sì e quello del no, non è sempre così chiara: si voterà in tutta Italia dalle 7 alle 23 e non è previsto il raggiungimento di alcun quorum.

Sulla scheda elettorale i cittadini si troveranno di fronte il seguente quesito: “Approvate il testo della legge costituzionale concernente disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del Cnel e la revisione del Titolo V della parte II della costituzione?”.

Cosa cambierebbe con la vittoria del “Sì”? Abbiamo provato a riassumerlo in questa infografica:

Per tutte le modifiche che verrebbero apportate alla Costituzione consultate il documento seguente in cui il testo vigente viene messo a diretto confronto con quello proposto dalla riforma:

riforma-costituzionale

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it