Quantcast
Arrivano gli ispettori ecologici di Aprica: controllo sui rifiuti abbandonati - BergamoNews
Seriate

Arrivano gli ispettori ecologici di Aprica: controllo sui rifiuti abbandonati

Dipendenti di Aprica, con divisa aziendale e tesserino di riconoscimento, saranno nelle vie del centro storico e nelle aree commerciali e industriali cittadine per controllare il corretto svolgimento della raccolta differenziata e promuovere un’adeguata informazione su come differenziare al meglio i rifiuti.

Inizia da metà novembre l’attività degli Ispettori Ecologici. Dipendenti di Aprica, con divisa aziendale e tesserino di riconoscimento, saranno nelle vie del centro storico e nelle aree commerciali e industriali cittadine per controllare il corretto svolgimento della raccolta differenziata e promuovere un’adeguata informazione su come differenziare al meglio i rifiuti.

Servizio proposto dalla società Aprica spa,a cui è affidata la gestione integrata dei rifiuti urbani e l’igiene ambientale sino al 2021, mette a disposizione gratuitamente del Comune degli ispettori, per 300 ore entro la fine dell’anno.

«L’attività realizzata dagli ispettori, in questa fase sperimentale, ha un aspetto più educativo che poco alla volta assumerà anche la veste sanzionatoria – spiega l’assessore all’Ambiente Achille Milesi -. Oltre a spiegare come gestire la raccolta differenziata, saranno dei veri e propri agenti accertatori per segnalare comportamenti vietati come la mancata osservazione delle norme per la raccolta porta a porta, il buttare rifiuti domestici nei cestini della carta o abbandonare quelli ingombranti in discariche abusive lungo le strade. Dalla presenza di questi ispettori mi attendo, soprattutto nel centro storico e alcune vie centrali, una gestione della raccolta differenziata più puntuale, che rispetti gli orari, i giorni stabiliti per il ritiro e le modalità di diversificazione dei rifiuti».

In questa prima fase sperimentale gli ispettori ecologico saranno vigili soprattutto nei luoghi che necessitano di particolare attenzione quali il centro storico, le aree di attività commerciali, industriali, mercantili, nonché i condomini di medie e grandi dimensioni. Inoltre svolgeranno attività di controllo sulle corrette modalità di gestione dei rifiuti urbani e assimilabili, una supervisione dei mercati, la verifica e ispezione dei rifiuti abbandonati su suolo pubblico. Il progetto proseguirà con un maggiore carattere sanzionatorio nei prossimi anni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
rifiuti umido
La replica
Raccolta dell’umido a Verdellino, Aprica: “Due segnalazioni in sei mesi”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI