Quantcast
Paralimpiadi al via: Federica Pellegrini saluta la portabandiera bergamasca Martina Caironi - BergamoNews
Rio 2016

Paralimpiadi al via: Federica Pellegrini saluta la portabandiera bergamasca Martina Caironi

A Rio de Janeiro, archiviati i Giochi Olimpici, è il momento delle Paralimpiadi che prenderanno ufficialmente il via con la cerimonia d'inaugurazione prevista per questa notte (alle 23.15 italiane, diretta su Rai2).

Un'inaugurazione che avrà anche un fortissimo profumo bergamasco: a guidare gli atleti paralimpici italiani, infatti, ci sarà la "nostra" Martina Caironi, scelta come portabandiera dopo l'oro vinto nell'ultima edizione di Londra nei 100 metri.

Martina Carino, bergamasca classe 1989, amputata alla gamba sinistra dopo un incidente in moto avvenuto nel 2007, negli ultimi anni è diventata una stella dell’atletica. Oggi è nel Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle.

Nella categoria T42, disabilità motorie arti inferiori, ha vinto ai Giochi di Londra 2012 la medaglia d’oro nei 100m (15’’87 record del mondo), ai Mondiali 2013 ha vinto due ori nei 100m (15’’26 e nel salto in lungo 4,25m) e ai Mondiali di Doha nel 2015 ha conquistato l’oro nei 100m con 14’’61 - prima sprinter donna a riuscirci - e l’argento nel salto in lungo.

Prima della cerimonia d'inaugurazione, che la vedrà grande protagonista, anche Federica Pellegrini (portabandiera dell'Italia ai Giochi appena conclusi) ha voluto mandare il suo "in bocca al lupo" all'amica bergamasca.

Lo spettacolo della cerimonia d'apertura delle Paralimpiadi andrà in scena questa notte allo stadio Maracanã. "Tutti hanno un cuore" è il tema che condurrà lo spettatore durante l’evento che si annuncia coloratissimo e ricco di musica. Sul palco oltre 500 attori, ballerini, cantanti e più di 2mila volontari. Poi sfileranno i quasi 5mila atleti (105 gli azzurri, comprese guide e timoniere) delle oltre 170 rappresentative.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI