Auto-ariete e miscela esplosiva: colpo alla Bcc di Bagnatica - BergamoNews
In via papa giovanni

Auto-ariete e miscela esplosiva: colpo alla Bcc di Bagnatica

Un botto fortissimo, attorno alle tre di sabato 3 settembre, ha svegliato i residenti di via Papa Giovanni a Bagnatica: un commando, forse di quattro persone, ha assaltato lo sportello bancomat della filiale della Bcc Bergamasca e Orobica riuscendo a fuggire con un bottino abbastanza consistente, qualche decina di migliaia di euro.
I malviventi sono arrivati sul posto a bordo di una station wagon: secondo alcuni testimoni avrebbero avuto il volto coperto e sarebbero stati armati. Dopo aver usato l’auto come ariete i quattro si sono messi al lavoro sullo sportello bancomat e, grazie a una miscela esplosiva, lo hanno fatto saltare: un boato che ha messo in allarme i residenti della zona e che ha aperto un varco decisivo dal quale hanno sottratto il denaro.
Una volta concluso il colpo i quattro sono risaliti velocemente in macchina e si sono allontanati in direzione Seriate.
Del caso se ne stanno occupando i carabinieri di Calcinate, giunti sul posto dopo le segnalazioni allarmate dei cittadini di Bagnatica e subito al lavoro per provare a rintracciare la banda: a questo scopo potrebbero essere fondamentali le immagini delle telecamere di video sorveglianza della zona.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it