Covo, furto di rame al cimitero e danni per oltre 10mila euro: due arresti - BergamoNews
Bassa

Covo, furto di rame al cimitero e danni per oltre 10mila euro: due arresti video

Gli uomini della Polizia di Stato e della Squadra Mobile di Bergamo hanno tratto in arresto due cittadini rumeni: Janoska Alexandre Emil e Sau Calin Cristian. Classe 1977 il primo e 1990 il secondo, entrambi senza fissa dimora e pluripregiudicati per reati contro il patrimonio. I due sono stati colti nella fragranza del reato di furto di rame all'interno del cimitero di Covo.

Furto di rame all’alba di giovedì 14 luglio, quando gli uomini della Polizia di Stato e della Squadra Mobile di Bergamo hanno tratto in arresto due cittadini rumeni: J.A.E. e S.C.C.

Classe 1977 il primo e 1990 il secondo, entrambi senza fissa dimora e pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, sono stati colti nella fragranza del reato di furto di rame all’interno del cimitero di Covo.

I due hanno asportato gran parte dei pluviali e delle grondaie in rame, rubando materiale per circa 180 kg e causando un danno di oltre 10mila euro.

I ladri sono stati tratti in arresto mentre stavano caricando il bottino all’interno di un’autovettura, una Renault Cabrio con targa francese.

All’alt delle forze dell’ordine hanno cercato di darsi alla fuga, ma sono stati bloccati dal pronto intervento dei militari.

Nel corso della giornata di venerdì 15 luglio saranno processati per direttissima.

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it