Quantcast
Quale futuro per Raimondi? Manca il rinnovo, ma i tifosi lo vogliono come bandiera - BergamoNews
L'uomo-spogliatoio

Quale futuro per Raimondi? Manca il rinnovo, ma i tifosi lo vogliono come bandiera

Con l’addio di Gianpaolo Bellini, che presto passerà dallo spogliatoio ai quadri dirigenziali nerazzurri, l’Atalanta è alla ricerca di un nuovo uomo-simbolo.

Così, gli occhi sono tutti puntati su Cristian Raimondi, CR77 per i tifosi: amatissimo dai sostenitori bergamaschi, è sicuramente l’uomo della squadra che reincarna di più lo spirito che gli amanti della Dea vogliono vedere in campo, al motto di “la maglia sudata sempre”.

Raimondi è però in scadenza di contratto. Il rinnovo non gli è ancora stato proposto, ma sembra che le parti possano trovare senza troppe difficoltà un accordo: il buon Cristian, infatti, non ha grosse pretese e, come accaduto nell’ultima stagione, si accontenta di essere una riserva.

Una riserva “di peso”, però, dal momento che è uno dei leader dello spogliatoio, uno dei senatori che anche quest’anno nei momenti più difficili e delicati ha dato una grossa mano a Edy Reja.

E già a luglio, se il rinnovo verrà messo nero su bianco, quella di Raimondi sarà una figura di fondamentale importanza già nel ritiro di Rovetta, col nuovo allenatore. Percassi e la società lo sanno bene, per questo difficilmente le strade di CR77 e del club nerazzurro si separeranno dopo il 30 giugno prossimo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI