Il caso

Via Zambonate, ci risiamo: ancora sporcizia e rifiuti in pieno centro

Già a febbraio un lettore aveva documentato il degrado: ora una nuova segnalazione con i rifiuti che aumentano. Il Comune si era già espresso sulla vicenda: è compito del privato proprietario dell'area ripulire la zona.

L’ultima segnalazione risaliva all’11 di febbraio (leggi), ma la situazione in via Zambonate, al civico numero 12, è solo peggiorata: sporcizia e rifiuti lasciati all’aria aperta e sotto gli occhi di tutti, in un luogo di passaggio molto frequentato e solo parzialmente nascosto da un cancelletto, per altro imbrattato con dei graffiti.

Sacchi dell’immondizia, imballaggi, giornali, bottiglie di vetro, resti di plastica e lattine, tutto abbandonato come se nulla fosse.

Sulla questione il Comune di Bergamo si era già espresso: subito dopo la prima segnalazione, infatti, da Palazzo Frizzoni si erano attivati immediatamente con Aprica per rimediare al degrado. La società della Bas a cui è stato affidato il servizio di raccolta dei rifiuti, però, aveva constatato come la sporcizia si trovasse in un’area privata e quindi non accessibile al proprio personale: tocca quindi al privato proprietario dell’area sanare la situazione ma al momento non si sono visti miglioramenti.

Per casi simili, dove i rifiuti però si trovano in aree pubbliche, il Comune di Bergamo sfrutta l’app per smartphone “PuliAmo” con cui ogni cittadino può segnalare direttamente ad Aprica le situazioni spiacevoli.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
via zambonate
Bergamo
Via Zambonate, discarica a cielo aperto in pieno centro
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI