Quantcast
La neve scende a bassa quota: già imbiancata San Pellegrino - BergamoNews
Meteo

La neve scende a bassa quota: già imbiancata San Pellegrino previsioni

Le previsioni meteo mettono in guardia: la quota neve si abbassa e precipitazioni potrebbero verificarsi già in collina a partire da martedì 8 marzo. Lunedì, intanto, San Pellegrino si è svegliata con qualche fiocco e tetti imbiancati.

La neve arriva anche a quote più basse: dopo il maltempo del weekend la settimana si apre nuovamente con le precipitazioni a carattere nevoso che scendono di altitudine e che nella mattinata di lunedì 7 marzo hanno già iniziato ad imbiancare San Pellegrino (foto Mattia Mazzoleni).

ANCORA MALTEMPO IN SETTIMANA – Dopo il maltempo del week-end altri peggioramenti attendono la Penisola la prossima settimana. Di conseguenza sono possibili altri episodi di neve a quote basse al Nord. Il tutto con un clima freddo da fine inverno. Vediamo come

NEVE FINO IN COLLINA – Lunedì 7 marzo il tempo rimarrà instabile su Nord Est, Lombardia orientale, dorsale e medio basso Tirreno con piogge, acquazzoni e qualche temporale con neve sui rilievi appenninici dagli 800-1200m. Sulle Alpi orientali fiocchi dai 400-700m. Più asciutto al Nord Ovest con tendenza a peggioramento dalla notte. Martedì 8 marzo un nuovo impulso freddo raggiungerà il Mediterraneo e darà vita ad una nuova bassa pressione. Piogge sparse si avranno su basso Piemonte, Liguria, bassa Lombardia con neve dai 400m. Coinvolta l’Emilia dove la neve potrà raggiungere le quote di bassa collina (200-300m). Qualche pioggia anche sul Nord Est. La perturbazione interesserà anche le regioni centrali tirreniche, la Sardegna, poi anche Campania, Basilicata e Ovest Sicilia. Tempo in peggioramento sulle Adriatiche. Temperature in calo al Nord. Mercoledì 9 marzo tempo instabile con qualche pioggia o acquazzone al Centro Sud, tregua al Nord ma con tendenza a nuovo peggioramento serale. Giovedì ancora instabilità ma con graduale miglioramento a partire dal Nord.

MESSAGGI INVERNALI IN EUROPA – Un canale di bassa pressione legato ad un lobo del Vortice Polare presente sul Nord Europa fa affluire aria fredda verso il Mediterraneo centrale. Una serie di perturbazioni raggiunge così la Penisola rinnovando un periodo decisamente piovoso su molte delle nostre regioni. L’Italia è zona di confluenza tra l’aria fredda e quella di diversa natura; lo scontro è alla base di forti precipitazioni.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI