Quantcast
Ardesio, croci bianche davanti alle case dei single: “colpito” anche il sindaco - BergamoNews
La tradizione

Ardesio, croci bianche davanti alle case dei single: “colpito” anche il sindaco

Come da tradizione tornano le croci bianche di Mezza Quaresima ad Ardesio: vengono disegnate, piccole o grandi a seconda dell'età del destinatario, di fronte alle case di zitelle e zitelli del paese.

Una croce bianca per indicare la presenza di zitelle e zitelli: ad Ardesio la Mezza Quaresima porta con sé una tradizione centenaria che ogni anno dipinge le strade del paese con i simboli di riconoscimento dei suoi abitanti che ancora non hanno trovato marito o moglie.

Simboli che vogliono essere di incitamento, un invito a trovarsi un compagno o una compagna per la vita: di notte, misteriosi personaggi girano per le vie del paese dipingendo una croce bianca di fronte alle abitazioni dei “single”.

Ma non tutte le croci sono uguali: a variare sono le dimensioni, più piccole se il single è ancora in giovane età e continua a coltivare concrete possibilità di trovare moglie, sempre più grandi più il destinatario è anziano.

I bersagli più chiacchierati dell’edizione 2016 sono i gestori dell’albergo Bigoni, fratello e due sorelle ma anche il sindaco Alberto Bigoni, con una foto postata su Facebook, ha mostrato con orgoglio la piccola croce che fa bella mostra di sé davanti alla sua abitazione.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI