• Abbonati
La tragedia

Parre, un volo di 300 metri: così è morto il maestro di tennis dei bimbi

Rinaldo Brasi, 69 anni, era uscito sabato per un'escursione sul Monte Vaccaro

Era uscito di casa nel pomeriggio di sabato 16 gennaio per un’escursione sul Monte Vaccaro per provare i suoi nuovi ramponi da ghiaccio. E’ stato ritrovato senza vita due giorni dopo in fondo a un burrone, a causa di una caduta di 300 metri nella zona della Baia Alta.

Se n’è andato così Rinaldo Brasi, pensionato 69enne di Parre. Il cadavere è stato recuperato intorno alle 17 di lunedì dai tecnici della VI Delegazione Orobica del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico con la collaborazione di un elicottero di Caiolo (Sondrio).

La sua automobile era stata ritrovata due ore prima sul monte Alino. L’intervento dei soccorsi era stato richiesto dai suoi familiari nella mattinata di lunedì.

Brasi era uscito per un’escursione sul monte seriano in compagnia di un amico, che a metà della salita era tornato indietro. L’uomo, all’improvviso, sarebbe scivolato, per poi cadere per circa trecento metri e morire a causa delle gravi lesioni.

Rinaldo Brasi era ben voluto e molto conosciuto a Parre. Era spesso impegnato come volontario nelle attività del paese ed era molto attivo nel mondo dello sport giovanile.

Teneva anche un corso di tennis, la sua grande passione, per i bambini delle scuole. Proprio lunedì mattina avrebbe avuto una lezione con i suoi amati campioncini, alla quale non si è presentato. E’ da lì che è partito l’allarme.

Generiche

(Foto MyValley.it)

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Ambulanza
Bassa
Tragedia a Fornovo, uomo si perde e viene ritrovato morto
Ambulanza
La tragedia
Malore e schianto in auto: morto un uomo ad Albano Sant’Alessandro
incidente mortale torre boldone
Lo schianto
Grave incidente a Torre Boldone, morto un motociclista

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI