Quantcast
Morto all'ospedale di Bergamo Giovanni Bossetti - BergamoNews
Il lutto

Morto all’ospedale di Bergamo Giovanni Bossetti

Negli ultimi mesi di vita ha dovuto fare i conti con una grave malattia e con un processo per l’omicidio di una tredicenne a carico di quello che ha sempre creduto essere suo figlio.

Si è spento alle prime ore di venerdì 25 dicembre Giovanni Bossetti.

L’uomo, 73 anni, con le indagini sul delitto di Yara Gambirasio era venuto a sapere che l’unico imputato era Massimo Giuseppe Bossetti, colui che aveva anche saputo essere nato da una relazione extraconiugale della moglie Ester Arzuffi, 68 anni.

Da tempo gravemente malato, è spirato intorno alle 5 della mattina di Natale in una camera dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Il funerale si terrà probabilmente nel pomeriggio di lunedì 28 dicembre.

A rilevare la reale paternità di Massimo Giuseppe, e di sua sorella gemella Laura Letizia, sono state le indagini svolte dagli inquirenti per il brutale omicidio della giovane ginnasta di Brembate.

Secondo le analisi del dna, il presunto omicida e la sorella gemella sarebbero figli di Giuseppe Guerinoni, l’autista di Gorno morto nel 1999, con il quale Ester Arzuffi avrebbe avuto un flirt extraconiugale 45 anni fa.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI