Quantcast
Calcio, carabiniere ferito alla testa da colpo di fucile - BergamoNews
Nella bassa

Calcio, carabiniere ferito alla testa da colpo di fucile fotogallery

Sparatoria nel tardo pomeriggio di venerdì 11 dicembre a Calcio, dove il maresciallo della locale stazione Massimiliano Dima è rimasto ferito da un colpo di fucile.

L’episodio è avvenuto intorno alle 18.30, in località Castelcicala, al confine con Pumenengo.

Secondo una prima ricostruzione, a sparare sarebbe stato un 24enne che abita in una cascina della zona, dove i carabinieri si erano recati per la notifica della revoca della licenza di caccia a suo padre.

Ma il giovane ha reagito in modo violento. All’improvviso ha imbracciato un fucile da caccia e ha sparato diversi colpi, uno dei quali ha colpito di striscio alla testa il maresciallo.

Dopo la sparatoria è scappato con la madre e si è barricato in un altro cascinale, sempre isolato nella campagna bassaiola.

Nella zona sono giunte diverse pattuglie dei carabinieri da Romano, Treviglio e Bergamo. Oltre ai vigili del fuoco per illuminare l’area.

Il ragazzo si è arreso due ore dopo. Poco più tardi anche la madre.

I due si trovano in caserma a Calcio, in attesa della decisione del pm Maria Cristina Rota.

Il maresciallo colpito è ricoverato in ospedale. Le sue condizioni non sarebbero gravi.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI